Samsung copia Apple: ora lo conferma anche il brevetto dei coreani

di Lorenzo Paletti 10

Samsung pubblica un brevetto con il quale conferma di "prendere ispirazione" da Apple. Nel brevetto, l'azienda coreana disegna su uno dei suoi telefoni una applicazione chiamata iPod.

samsung-patent-ipod

E poi non si può dire che Samsung copia Apple. L’azienda coreana sembra volerlo confermare in qualsiasi modo. Non solo con i suoi design spudoratamente ispirati agli smartphone di Apple che le sono costati il carissimo rimborso da 1 miliardo di dollari del 2012, ma ora la conferma arriva persino da un recente brevetto depositato da Samsung e scoperto da Patently Mobile.

Il sito, che si occupa di tenere traccia di tutti i brevetti pubblicati dalle grandi aziende di elettronica per cercare di capire quali siano i loro piani del futuro, ha notato una interessante caratteristica in un disegno presente in un brevetto di Samsung per un dispositivo in grado di piegarsi. L’idea di un dispositivo elettronico in grado di flettere il proprio display non è nuova, ma quello che è nuovo è vedere un’applicazione chiamata iPod su un dispositivo di Samsung.

Proprio così. Nella schermata home dello schermo mostrato nel brevetto, Samsung ha disegnato quattro icone relative a quattro applicazioni: WhatsApp, Telefono, Messaggi e… iPod.

Si tratta di un passo a dir poco falso per una azienda che passa il tempo libero difendendosi dall’accusa di copiare Apple. Il brevetto, peraltro, risale al maggio del 2014, molto tempo dopo la fine della spinosa causa legale che si è conclusa a sfavore di Samsung.

Benchè Apple abbia scelto di tralasciare il marchio iPod per le sue applicazioni (la nuova app si chiama, semplicemente Musica), Apple continua a possedere il trademark del termine iPod, riportato peraltro sul brevetto di Samsung con la corretta scrittura (i minuscola, P maiuscola).

Ora la domanda sorge spontanea: Apple sfrutterà questa ghiottissima occasione per andare nuovamente all’attacco contro Samsung? Oppure terrà questo brevetto come asso nella manica in attesa che la compagnia coreana faccia qualche mossa falsa?

[via]