Apple celebra la creatività dei dipendenti con una sezione speciale di iTunes

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

Steve Jobs ebbe a condividere più volte la sua intenzione di collocare Apple all’incrocio fra la tecnologia e le arti liberali.
Ci credeva veramente, non c’è alcun dubbio. E’ un approccio che caratterizzò in maniera decisa tutto il suo lavoro alla Apple ed uno di quei valori fondamentali che i suoi successori alla guida dell’azienda non mancano di tenere vivo.
L’iniziativa Employees on iTunes, che Eddy Cue ha presentato ieri ai dipendenti Apple con una email interna, né l’esempio. Si tratta di una sezione speciale di iTunes che mette in risalto le opere – film, libri, spettacoli televisivi – che portano la firma di un “Apple employee”, un dipendente Apple.

eddie-cue-wwdc-1371148080

La nuova sezione di iTunes è esclusivamente ad uso interno.
La lettera con cui Eddy Cue, Senior Vice President dei servizi internet, ha presentato la novità ai dipendenti è probabilmente l’aspetto più interessante.

“Team,

Una delle cose che rende Apple speciale è che ogni persona qui, nono importa dove siano o cosa facciano, condivide la stessa profonda passione per la creatività e l’innovazione. Vediamo questa passione principalmente nei prodotti che realizziamo e nelle esperienze che creiamo per i nostri clienti. Ma trova spazio anche altrove.

Per esempio, in aggiunta al lavoro che svolgono per Apple, molti dipendenti hanno aiutato a creare fantastici libri, canzoni, film e show televisivi che si trovano su iTunes. Per celebrare i loro successi e le ricerche creative di ciascun dipendente Apple, abbiamo lanciato oggi un nuovo sito interno.

E’ con grande piacere che vi presento Employees on iTunes.

Eddy.”

Poche altre aziende tecnologiche (e sicuramente nessuna di queste dimensioni) tengono in così alta considerazione l’aspetto creativo e le inclinazioni artistiche dei propri dipendenti.

E’ evidente che questo valore di fondo, così caro a Steve Jobs fin dai tempi del Team Macintosh, non è rischio neppure nella “nuova Apple” di Tim Cook e soci. In un’azienda in cui un designer come Jony Ive è una delle personalità di punta (se non la personalità di punta) non potrebbe essere altrimenti.

[via]