Apple accoglie Beats in famiglia con una pagina dedicata

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Che l'acquisizione di Beats non era esattamente come tutte le altre, s'era capito subito, già a partire dal prezzo. Oggi, dopo l'OK da parte delle autorità, Apple ce lo conferma accogliendo ufficialmente Beats "in famiglia" con una pagina dedicata linkata dalla home del sito Apple USA.

La pagina, che riprende colori e stile di alcuni dei modelli delle cuffie Beats, riporta la semplice frase “Welcome to the family” e un paragrafo che spiega meglio le ragioni che hanno spinto Cupertino ad acquisire l’azienda di Jimmy Iovine e Dr. Dre.

beats

“Oggi siamo entusiasti di accogliere ufficialmente Beats Music e Beats Electronics nella famiglia Apple,” si legge nel messaggio. “La musica ha sempre avuto un posto speciale nei nostri cuori e siamo felicissimi di unire le forze con un gruppo di persone che la ama quanto l’amiamo noi. I cofondatori di Beats Jimmy Iovine e Dr. Dre hanno creato bei prodotti che hanno aiutato milioni di persone ad approfondire il proprio legame con la musica. Siamo felici di lavorare in squadra con loro per portare quell’esperienza a livelli ancora superiori. E non vediamo l’ora di sentire che cosa verrà in futuro.”

In fondo alla pagina un link rimanda al sito Web di Beats, dove è presente un contro-messaggio analogo, dal titolo “Nella famiglia Apple è arrivato un nuovo strumento“. Da notare che la traduzione sul sito italiano traduce strumento come “dispositivo”, perdendo il senso originale della frase.
Il messaggio continua come un vero e proprio tributo a Apple, ma è carente in alcune parti rispetto all’originale. In fondo manca anche un’intera frase. Riportiamo una traduzione dall’originale.

“I musicisti confidano nel proprio strumento per dare struttura e forma alla propria immaginazione. Agli albori del digital recording, il Macintosh era il computer che tutti preferivano. Con l’avvento della musica digitale portatile, l’iPod portò l’intera collezione musicale mondiale nelle tasche di tutti. L’iPhone è diventato non soltanto uno strumento per la musica, ma anche per restare sempre connessi. L’iPad ha esteso ulteriormente questa possibilità con un’interfaccia utente e applicazioni che permettono di comporre una sinfonia in metropolitana. Da oggi, noi di Beats siamo fortunati di poter aggiungere il nostro strumento a questa storia, diventando parte di Apple.”