T-Mobile risponde a Vodafone e chiede i danni.

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

vodtmob.jpg

T-Mobile ha rilasciato una dichiarazione in risposta all’ordinanza del tribunale di Amburgo ( di cui vi avevamo parlato ieri) che aveva imposto la vendita di iPhone senza limitazioni di contratto al Carrier tedesco su richiesta di Vodafone.
Nel comunicato stampa T-Mobile dichiara che sicuramente ricorrerà in appello per sovvertire la sentenza e che nel frattempo continuerà a vendere gli iPhone assieme ai propri contratti a 399 Euro, offrendo tuttavia la possibilità di acquistare un iPhone senza contratto per la modica cifra, si fa per dire, di 999 Euro.

Sarà anche offerta la possibilità a coloro che hanno comprato un iPhone prima del 19 novembre di sbloccare il proprio telefono per l’utilizzo con tutte le sim card; l’utente dovrà però in tal caso rinunciare ad alcuni dei servizi internet dello smartphone.

T-Mobile difende la scelta di legare iPhone alla vendita dei propri contratti, presentandola come strategia conveniente per i propri clienti che possono in questo modo avere accesso agli hotspot del carrier e ottenere delle velocità di connessione e scambio dati preferenziali rispetto ai comuni utenti.
Il carrier tedesco inoltre sembra non aver preso la situazione troppo alla leggera e ha dichiarato che chiederà i danni a Vodafone come risarcimento per le complicazioni e i problemi causati da questa situazione.