Sblocco iPhone: pwned e ZiPhone 3.0, il giorno dopo

di Michele Baratelli 45

iphonesbloccodefinitivopwnedrimandato.jpg

Sblocco iPhone.

Come avete letto ieri, questa domenica è stata ricca di novità per quanto riguarda lo sblocco di iPhone: il DevTeam ha annunciato lo sblocco definitivo nominato pwned e Zibri come contromossa ha rilasciato ZiPhone 3.0 . Purtroppo non è tutto rose e fiori: Vediamo il perché.

Il rilascio di pwned da parte del DevTeam era programmato al massimo per oggi: avevo già sgomberato la mia scrivania e messo in carica il mio “iPhone muletto”. Purtroppo dovrò e dovremo attendere il rilascio di pwned per poter testare realmente le innovazioni annunciate: un comunicato del DevTeam ne stabilisce l’arrivo tra qualche settimana, senza però precisare una data certa. Sono state fatte al DevTeam delle richieste di controllo circa la validità e la legalità dei contenuti della applicazione: il DevTeam vuole sottolineare che nessun software protetto da copyright di terze parti potrà mai essere rilasciato dal team. Inoltre, i primi commenti dei beta tester hanno suggerito alcuni cambiamenti e altre peculiarità che andrebbero sviluppate.

Un’altra importante richiesta dei beta tester e degli spettatori è che il team porti avanti anche il rilascio della versione per Windows di uno sblocco per iPhone: con il feedback che è stato ricevuto dopo la pubblicazione del video, il team ha deciso di accelerare il rilascio dell’applicazione per Windows; inoltre deve essere migliorato anche il supporto per iPod Touch. Il video, che anche noi ieri vi abbiamo proposto, è stato visitato più di 100000 volte in 24 ore, dimostrando l‘impressionante domanda per tale innovativa applicazione.

Per riassumere: Pwnage Tool uscirà nelle prossime settimane per Mac OS X 10.4.x, 10.5.x e Windows; la revisione dell’applicazione toglierà loghi e icone; PwnageTool non include qualsiasi licenza del software di Apple, proprietà intellettuale, marchi, loghi o immagini. Simpatica l’ultima frase di questo comunicato del DevTeam che recita testualmente: “Come mia madre ha detto: “Se hai intenzione di essere in ritardo, arriva con fiori”. Ci auguriamo quindi che la versione in arrivo di pwnage contenga qualche altra interessante novità.

ziphone30arrivato.jpg

Per quanto riguarda lo sblocco di iPhone da parte di ZiPhone, al momento in cui scriviamo, sono presenti pareri discordanti che però si accomunano nella frase “nulla di nuovo sotto il sole“. Rimandandovi a un articolo di prossima pubblicazione, in cui sveleremo la vera novità di ZiPhone 3.0 rispetto alle versioni precedenti, vi consigliamo di non “ziphonare” il vostro iPhone con la versione 3.0 se attualmente tutto funziona: eviterete così anche eventuali pasticci della baseband bootloader che porta il problema del no Wi-Fi.

Inoltre, questo problema non è stato risolto da ZiPhone 3.0 come promesso invece nel blog da Zibri: in redazione è stato fatto un test un iPhone, col problema in questione, di uno di voi lettori. Nonostante vari tentativi, il Wi-Fi non torna disponibile: il problema di base è una basedand già difettosa in partenza e, come capite, un problema hardware non è risolvibile via software. Crediamo che Zibri fosse già a conoscenza di tale realtà e che non avesse dovuto alimentare false speranze: in questi giorni condurremo altri test e se lo sblocco per iPhone diventasse una realtà saremo ben lieti di rimangiarci quanto scritto qui sopra.

I nostri test continuano alacremente e quando avremo risultati certi ve li comunicheremo. Senza nel frattempo dimenticarci di iLiberty+.