Question & Answers per iPhone OS 4.0

di Luca Iannario 10

Come accade di solito, al termine dell’evento Apple per la presentazione del nuovo iPhone OS 4, Steve Jobs, Phil Schiller e Scott Forstall hanno dato la possibilità alla stampa presente di porre delle domande a proposito delle caratteristiche che verranno introdotte sul melafonino a partire dalla prossima estate.

Di seguito riportiamo quelle più interessanti e costruttive, rivolte alla triade Apple presente sul palco.

D: “Dato che il multitasking aumenterà il traffico di dati, come pensate che AT&T gestirà la cosa?”
R (Jobs): “Non sono sicuro che sia un’assunzione corretta”.
D: “E Pandora?”
R (Jobs): “Non credo che tu stia dicendo cose giuste. Non utilizza così tanti dati”.

D: “Ci sarà un processo di approvazione per la pubblicità (riferendosi ad iAd, ndr)?”
R (Jobs dopo una lunga pausa): “Uhm, ci sarà una sorta di processo…ma queste persone pagano per avere la pubblicità. Quindi, non credo che ci sarà altro se non una rapida occhiata”.

D: “Apple è stata pioniera dell’idea di informazioni facilmente accessibili come i widget e mi sembra che vi siate allontanati molto per evitare qualcosa di simile in questo nuovo OS. Potreste dirmi qualcosa sul perché avete preso questa decisione?”
R (Jobs): “Abbiamo iniziato le spedizioni sabato, e domenica ci siamo riposati. […] Qualunque cosa è possibile”.

D: “Riguardo le applicazioni non firmate?”
R (Jobs): “Sai, c’è un porn store per Android. Chiunque può scaricarle. Tu puoi, i tuoi bambini possono. Quello non è esattamente il posto in cui vogliamo andare.”

Domanda riguardo iPad.
R (Jobs): “Quando le persone guarderanno indietro…sarà qualcosa di gigantesco per la storia dei personal computational devices”.

D: “Come cambierà App Store con 4 (iPhone OS 4, ndr)? La navigazione e l’organizzazione saranno un problema. Come le migliorerete?”
R (Jobs): “App Store non è parte di iPhone OS 4, è un servizio, ed è programmato quasi interamente server side. Possiamo migliorarlo senza aspettare una major release. Possiamo svilupparlo costantemente. Dobbiamo solo essere attenti a non mandare offline il servizio – come avrai notato ha un uptime molto alto. Per la navigazione, abbiamo aggiunto Genius, ma ho anche visto un’infrastruttura che ha iniziato ad evolversi per aiutare le persone a cercare le apps. […]”

D: “Come si chiudono le applicazioni con il multitasking?”
R (Scott): “Non ce n’è bisogno. L’utente usa semplicemente le cose e non deve mai preoccuparsene. (Jobs) E’ come abbiamo detto per iPad, se avessi visto uno stilo, l’avrebbero criticato. Nel multitasking, se avessi visto un task manager l’avrebbero criticato. Gli utenti non dovrebbero mai pensarci.”

Per leggere tutte le notizie riguardo il nuovo iPhone OS 4.0 potete consultare questa pagina.

[via]