Nuovo iPhone: AT&T pronta a diminuire i prezzi. E in Italia?

di Redazione 7

Questa volta non è arrivata nessuna nuova indiscrezione su come sarà il nuovo iPhone ma un interessante rumor su quelle che potrebbero essere le prossime tariffe di AT&T rivolte al nuovo modello del melafonino. Come tutti sappiamo, a parte in Italia e qualche altro “paradiso telefonico” in cui iPhone viene venduto anche senza siglare un contratto biennale a fronte di un prezzo maggiorato, in tutto il mondo per acquistare il melafonino è necessario pagare un canone mensile che, di paese in paese e di operatore in operatore, offre servizi diversi. Si vocifera dunque, per la felicità dei clienti americani, che AT&T potrebbe abbassare le tariffe per rendere più appetibile il nuovo iPhone in un mercato della telefonia mobile che stenta a riprendersi pienamente dal momento di crisi economica.

Fermandomi un attimo a pensare, la domanda nasce spontanea: cosa mai accadrà in Italia dopo la presentazione del nuovo iPhone?

Le indiscrezioni sul taglio di tariffe da parte di AT&T fanno parte del rinnovo degli accordi tra Apple e il colosso telefonico americano: un prezzo ritoccato renderebbe appetibile il nuovo iPhone anche per coloro che acquistano un BlackBerry con la formula proposta da Verizon del “prendi 1 e paghi 2“. Per ora si è a conoscenza, grazie al Business Week, del fatto che AT&T proporrà una tariffa dati “non più illimitata” a 20 dollari (10 dollari in meno al mese della tariffa unlimited).

Non si conosce ancora il “monte-dati” della tariffa da 20 dollari e quindi ritengo non sia ora il caso di pensare se sia più conveniente la tariffa unlimited a fronte di 10 dollari in più al mese. Ciò che mi preme sottolineare è come Apple e AT&T vogliano venire incontro ai portafogli degli utenti con tariffe che possano rendere il nuovo iPhone un prodotto non più di nicchia. Ovviamente a fronte di questi dati viene anche rilanciato il rumor di un iPhone economico.

Sarebbe interessante capire le mosse degli operatori telefonici italiani che invece di creare nuove tariffe flat vantaggiose, puntano sempre più in alto (vedi tariffe abbonamento per l’HTC Magic di Vodafone). Augurandomi che anche il prossimo iPhone sia disponibile in Italia in versione “sbloccata” (e quindi acquistabile senza l’oneroso contratto) mi chiedo se mai vedremo un ribasso delle tariffe anche in Italia. Sarà solo il tempo a darci la risposta.