Luxi, l’esposimetro per iPhone da 19$

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

Luxi è un nuovo interessante progetto Kickstarter per un esposimetro a luce incidente compatibile con iPhone 5. Un esposimetro a luce incidente, per chi fosse digiuno del gergo fotografico, è uno strumento per la misurazione della luce che colpisce il soggetto di una fotografia o di una ripresa.
Un esposimetro di questo tipo, in versione digitale, ancor oggi non costa meno di 200€. Luxi offre la stessa affidabilità, a quanto assicurano i promotori del progetto, a meno di un decimo del costo. Le misurazioni vere e proprie avvengono sul telefono grazie ad un’app gratuita appositamente sviluppata.

luxi2

Nel corso dei miei esperimenti fotografici con una vecchia Yashica FX-3 analogica, ho potuto rendermi conto quanto il concetto della misurazione della luce al fine di ottenere una corretta esposizione della foto venga ormai dato per scontato nell’era del digitale.
Anche la più insulsa delle fotocamere digitali di oggi è equipaggiata con un esposimetro integrato. Si tratta tuttavia di un misuratore di luce riflessa dal soggetto, che per quanto affinato e affidabile, sopratutto sulle reflex di fascia alta, in molti casi non batte l’efficacia di un esposimetro a luce incidente, come il Luxi.

La mia Yashica, tanto per tornare all’esempio, monta un esposimetro a luce riflessa “terra terra”, buono solo per capire se la foto verrà totalmente sottoesposta o paurosamente sovraesposta, senza tante vie di mezzo. Un esposimetro a luce incidente potrebbe seriamente fare la differenza nella qualità finale dello scatto.

Al di là dell’evidente utilità per la nicchia degli appassionati del vintage fotografico, la misurazione a luce incidente potrebbe essere utile anche per i professionisti che lavorano ormai totalmente in digitale.
La possibilità di scattare innumerevoli foto variando rapidamente tempi e apertura alla ricerca della “foto giusta” è una comodità del digitale che di certo rende superfluo un esposimetro esterno da 200€ nella stragrande maggioranza dei casi. La faccenda cambia se quell’esposimetro costa una quindicina d’euro e soprattutto occupa lo spazio di una pennetta USB, come nel caso del Luxi.

Un iPhone con Luxi a confronto con un esposimetro digitale Sekonic L-308
Un iPhone con Luxi a confronto con un esposimetro digitale Sekonic L-308

Metterei nel conto anche un altro aspetto, che i creatori del progetto sembrano aver almeno in parte sottovalutato: la valenza educativa di un prodotto come il Luxi. Nell’insegnamento della fotografia il concetto dell’esposizione è forse uno dei fondamentali più difficili da capire (e da spiegare) efficacemente e l’utilizzo di uno strumento come questo, da pochi spiccioli, potrebbe essere particolarmente d’aiuto al principiante.

In conclusione: Luxi è un progetto molto interessante pur se di nicchia e come avrete capito dalle considerazioni di questo articolo il prodotto percorre il confine sottile fra utility e futility. In passato su Kickstarter, va detto, hanno raggiunto il funding gadget assai più discutibili.
Se volete accaparrarvi uno di questi esposimetri per iPhone vi basta sostenere il progetto con 19$.

Link: Luxi – esposimetro a luce incidente, su Kickstarter
[via]