iPhone e iTunes Store: novità in arrivo con iPhone 3G

di Michele Baratelli 1

Il p2p fa parte ormai della vita degli internati e di tutti noi Mac user tanto da portarci a costruire un appuntamento settimanale riguardante p2p e Mac: alzi il mouse chi tra voi non ha mai, dico mai, scaricato illegalmente un file protetto da diritti d’autore. Ora, al contrario, alzi il mouse chi non ha mai acquistato su iTunes Store: avete il mouse in aria ora, vero? Siamo certi che con l’arrivo di un iPhone 3G la situazione potrebbe cambiare.


Per chi ancora non ne fosse a conoscenza, ricordiamo che iTunes Store è un negozio virtuale di musica (ma anche di altri file multimediali) presente di default nel programma iTunes. L’utente, dopo essersi registrato, è in grado di acquistare legalmente musica, a prezzi competitivi, sfogliando un catalogo davvero ampio in modo da poter velocemente ampliare le canzoni presenti sul proprio iPod. Accordi di Apple con le major del mondo della musica consentono ad iTunes Store di essere sempre aggiornatissimo e addirittura di avere a volte degli interi album in anteprima.


Con l’arrivo, nel giugno scorso, di iPod Touch e di iPhone, il negozio virtuale di Apple si è trasferito anche su questi due rivoluzionari dispositivi. Tramite il proprio account iTunes è infatti possibile acquistare direttamente la musica con le proprie dita e ascoltarla immediatamente: la prima connessione ad iTunes aggiungerà tali canzoni alla propria libreria fissa.


A tutto questo c’è però un limite: è possibile acquistare musica da iTunes Store tramite iPhone o iPod Touch solo se si è connessi a una rete Wireless. Non importa quale, ma, lo store si apre solo se si è connessi tramite Wi-Fi. Quindi potrete utilizzare la vostra connessione o quella del vicino, se non addirittura quella dei locali Starbucks.


Questo limite è di sicuro legato alla poca ampiezza della banda della connessione Edge ed è un peccato perché spesso capita, quando si è in giro, di sentire una canzone e di volerla immediatamente farla propria: avendo iTunes Store disponibile anche in mobilità siamo sicuri che Apple possa aumentare proprie vendite.


A tal proposito giunge un articolo del New York Times secondo il quale con Giugno potrebbe arrivare la possibilità di accedere ad iTunes Store tramite connessione 3G: è ancora tutto in discussione riguardo alla possibilità di Apple di vendere le sue canzoni da iTunes Store direttamente su iPhone in mobilità; naturalmente con iPhone intendiamo la futura versione del cellulare che sarà a banda larga. Con la prossima generazione del telefono anche il New York Times prevede dunque che esso integri la veloce tecnologia 3G: tutto ciò, di conseguenza, è tecnicamente fattibile.


L’articolo in questione sostiene anche che in questo caso, però, le major proprietarie dei files scaricati in questa maniera dovranno essere pagate di più per il download over-the-air di un brano acquistato non in maniera standard su Internet, dove il prezzo all’ingrosso è di circa 70 centesimi. Questo passaggio non ci è risultato molto chiaro: è l’utente a pagare il costo della connessione dati e quindi tale costo non dovrebbe incidere sul prezzo finale del file MP3. Legato a questo discorso, è presente pure il business delle suonerie: Apple vorrebbe aumentarne decisamente il mercato.


Proprio ieri il nostro Emanule Cavassa ha recensito un’interessante soluzione per poter scaricare direttamente files musicali sul proprio iPhone o iPod Touch tramite un programma dedicato inventato da quelli di Soulseek. Il programma in sé non prevede il libero scambio di files protetti dal diritto d’autore, ma, le regole non sono rispettate.


Ciò dimostra dunque l’interesse verso il download diretto di file musicali su iPhone o iPod Touch; interesse che Apple ha subito capito inserendo iTunes Store nelle applicazioni di default dei suoi dispositivi Touch. Vedremo poi se sarà dunque possibile scaricare legalmente musica da iTunes Store anche in mobilità: per ora accontentavi di usare la vostra Wireless oppure quella del vicino!


[via]