iPhone Firmware 2.2 Beta 2: ecco Google Street View

di Michele Baratelli 2

Continua duramente il lavoro di Apple atto a rendere iPhone 3G un dispositivo migliore e tutto ciò è dimostrato dal rilascio, nelle ore precedenti, della nuova Beta del Firmware 2.2 di iPhone. Questo impegno che contraddistingue l’azienda di Cupertino è la trasposizione nel mondo della telefonia mobile di ciò che già avviene nel mercato dei computer: un utente di prodotti Apple, proprio per questa motivazione, si sente da una parte coccolato e dall’altra è sempre in attesa di sorprese che più propriamente vanno chiamate come “nuove features“. Quali novità saranno presenti all’interno della nuova Beta del Firmware 2.2 di iPhone?

Tutto il Mac Web sta indagando per capire quali e quante novità siano presenti all’interno di questa nuova realease (si tratta ancora di una Beta però): una medaglia d’oro va a MacRumors in quanto per primo ha scoperto che, come vi avevamo già anticipato in passato, all’interno della nuova Beta del Firmware 2.2 di iPhone è presente la funzione “Street Views“, a sua volta presente all’interno del programma Maps.

Per chi non lo sapesse, “Street Views” è un  rivoluzionario servizio di Google Maps che permette di avere una visione reale della strada (o della zona) che si “sta spiando” dall’alto. Tramite un dettagliata virtualizzazione fotografica è quindi possibile avere una migliore percezione della zona del mondo in cui noi puntiamo i nostri riflettori virtuali. Il risultato è davvero qualcosa di unico e, a nostro avviso, un ulteriore passo avanti nella resa virtuale del mondo che ci circonda. Questa funzione è davvero utile, oltre a viaggiare virtualmente nelle zone più famose del mondo in modo da poter dire il classico “io ci sono stato“, ad esempio per vedere in precedenza il luogo delle vacanze nel caso di una prenotazione tramite internet. Non è tutto rose e fiori però: come è facilmente immaginabile, questo servizio è attualmente disponibile in pochissime parti del mondo e, naturalmente, sono state privilegiate le città americane.

Nell’attesa che questo servizio abbia una più massiccia presenza in tutto nel globo terrestre, non possiamo fare altro che porgere ancora una volta “i nostri (e i vostri) complimenti a Google per Street Views e congratularci con Apple per avere saputo capire in partenza questo nuovo trend. Poi, cara Apple, se almeno mettessi un contacaratteri per gli sms nel prossimo Firmrmare 2.2 per iPhone… te ne saremmo grati.