iPhone firmware 2.0: provato! -Parte Seconda-

di Michele Baratelli 9


Ci eravamo lasciati nella scorsa puntata con un interrogativo a cui avete subito risposto in maniera veloce e precisa. Vi avevamo infatti lanciato una piccolissima sfida, chiedendovi cosa rappresentasse “iControl” presente nell’immagine qui sopra: come avete giustamente fatto notare, si tratta di un nuovo programma in arrivo per iPhone che permetterà il controllo di iTunes direttamente da iPhone. Dopo il salto, interessanti sorprese.



Quella che abbiamo provato, credevamo fosse l’ultima beta prima del rilascio ufficiale del firmware 2.0 per iPhone prima del lancio definitivo. Di questo ne eravamo abbastanza certi in quanto la data di scadenza di questo nuovo firmware per iPhone era per i primi giorni del mese di Giugno e cioè quando arriverà nei telefoni con la meletta in tutto il mondo tramite iTunes e non al contrario, come ora, attraverso i torrent.


Continuiamo oggi con la seconda, e conclusiva parte, sul firmware 2.0 per iPhone: vi proporremo ancora qualche “immagine selezionata” con l’intenzione di nutrire la vostra curiosità a riguardo.


Questa volta abbiamo deciso di partire non con un’immagine “forte” come la settimana precedente, ma, con una immagine più leggera. Ciò che è ritratto qua sopra è il pannello delle impostazioni di iPhone e crediamo che lo conosciate tutti, o quasi. Se tra voi c’è qualcuno che è già in possesso del telefono di Apple, avrà sicuramente notato una differenza nella disposizione e nei nomi delle opzioni disponibili.


La sensazione provata è quella di avere tra le mani un oggetto completamente revisionato dal punto di vista software e la maggiore presenza di opzioni sostiene la presente tesi. Ci saremmo aspettati, insieme a tutti i cambiamenti avvenuti in questo firmware, anche una diversa cura nella grafica. Dalle prime immagini proposte durante il lancio di SDK, la mia personalissima sensazione era stata quella di aver notato un miglioramento della grafica, tramite colori più accesi nei menù.


Dall’immagine qui sopra proposta, è dunque possibile notare solo un leggerissimo restyling delle icone delle varie opzioni mentre i colori delle varie “cornici” sono rimasti pressoché identici. Il lavoro dei tecnici di Apple si è dunque concentrato maggiormente sul miglioramento del software piuttosto che su quello della grafica: sinceramente siamo più felici così.


Ecco un altro screenshot rubato alla versione beta che abbiamo testato. Come avrete sicuramente notato, si tratta delle opzioni del Calendario che, osservando bene l’immagine precedente, noterete che sono accomunate a Mail; ora come ora, le uniche modifiche che si possono attuare di default al calendario sono solo quelle riguardanti il fuso orario da applicare. Con la presente versione beta del firmware di iPhone è dunque possibile applicare delle piccole modifiche al calendario inclusa quella, come vedete dall’immagine, di poter utilizzare due tipi di calendario in base alle proprie esigenze.


Ora vi presentiamo un’immagine tanto attesa: quella del famoso AppStore. Purtroppo, non essendoci ancora programmi disponibili, l’immagine è un po’ scarna, ma, siamo sicuri servirà a fornirvi una precisa idea di come sarà questo tanto atteso negozio virtuale.


Come per il fratellone iTunes Store, AppStore presenta una pagina, chiamata featured, dove si troveranno le ultime novità ma anche quelle applicazioni che si potranno definire come indispensabili: tutto il meglio a portata di un singolo tocco di dito; in top50 sarà stilata invece una classifica delle applicazioni più scaricate. L’intera collezione di applicazioni sarà presente nel sotto-menu chiamato categories dove sarà elencato tutto quello che sarà disponibile al download, diviso per categorie; una utilissima funzione di ricerca, faciliterà il ritrovamento dell’applicazione cercata.


Inoltre, una volta scaricata una applicazione, sarà possibile ricevere gli aggiornamenti in maniera automatica grazie alla sezione update. Ricordiamo che queste applicazioni saranno a pagamento. ma, non è ancora stata divulgata un’attendibile indicazione riguardo al prezzo. Non so a voi, ma a noi questo AppStore così strutturato ha tremendamente ricordato Installer.App.


Non ci resta che attendere, dunque, l’arrivo di questo tanto atteso firmware, nella consapevolezza però che tra le mani avremo un prodotto realmente ben curato e testato. Ormai il grosso dell’attesa è quasi finito, e, inizieranno i giorni in cui essa sembrerà infinita: a meno che l’arrivo in Italia di iPhone UMTS non distolga l’attenzione verso il firmware 2.0 per iPhone.