iPhone come modem: nuovi rumors sul tethering

di Michele Baratelli 11

Nonostante quanto avvenuto per il MacWorld 2009, non si placano i rumors riguardo alla possibilità di utilizzare iPhone come modem. Il tethering ufficiale (senza quindi la necessità di applicare il Jailbreak al proprio melafonino) è forse una delle features “dimenticate da mamma Apple” che più è attesa dagli iPhoners mondiali. Se i rumors precedenti indicavano la possibilità di utilizzare iPhone come modem previo pagamento di un obolo, questa nuova indiscrezione trapelata si discosta ben poco. Nuovo è però il prezzo richiesto: si passa dai 30 Dollari ad “appena” 10 Dollari al mese. In tutta questa vicenda, sia Apple che AT&T non stanno proprio facendo una bella figura: c’è però un colpo di scena alle porte.

A riportare tutta la vicenda è il sito MacBlogz che per primo ha lanciato il rumor della possibilità di utilizzare iPhone come modem grazie ad informatori interni ad AT&T. Il nocciolo della vicenda sarebbe il fatto che AT&T è ben propensa a permettere il tethering da iPhone mentre Apple nicchia (chissà per quale arcano motivo). AT&T, infatti, permette il tethering con qualsiasi cellulare nel suo listino offrendo talvolta delle tariffe dedicate come è usuale negli states (Verizon, ad esempio, chiede 15 Dollari aggiuntivi al mese).

Proprio nel desiderio di offrire ai propri clienti la maggiore soddisfazione possibile si trova il colpo di scena. AT&T, infatti, avrebbe in mente di rendere disponibile in tethering in maniera indipendente al prezzo di 10 Dollari mensili: ciò potrebbe avere un successo commerciale clamoroso negli states creando un interessante precedente. Dunque, se tutto ciò fosse vero, qualsiasi compagnia telefonica mondiale che possiede l’esclusiva di iPhone potrebbe lanciare sul mercato la propria offerta. Anche TIM e Vodafone sarebbero libere di proporre altre tariffe “vampiresche“.

Il vero problema è che il tethering via iPhone deve per forza passare da iTunes e solo Apple può avallare l’operazione: è difficile pensare a un tethering indipendente. Crediamo che l’accordo tra i due colossi americani possa avvenire presto: per Apple sarebbe una semplice via per rilanciare l’interesse verso il proprio iPhone 3G.