iPhone 5s: fotografo del National Geographic ama la fotocamera

di Lorenzo Paletti Commenta

Jim Richardson, fotografo del National Geographic, ha scattato fotografie della Scozia con il suo iPhone 5s. Dopo avere registrato oltre 4000 scatti, Richardson ha tessuto le lodi della fotocamera, che ha definito: “molto versatile” e con immagini “con le quali non ho dovuto accontentarmi solo perché l’unica macchina che avevo era uno smartphone”.

L’articolo di Richardson è stato fatto rimbalzare sulla rete da Phil Schiller, Senior VP di Apple per il marketing, tramite il suo account Twitter. Spiega Richardson:

Con l’uso intenso (ho scattato 4000 fotografie negli ultimi quattro giorni) ho scoperto che iPhone 5s monta una fotocamera molto versatile. Il colore e l’esposizione sono incredibilmente buoni, l’esposizione HDR fa un lavoro eccezionale in situazioni scomode, la funzione panorama è semplicemente fantastica – vedere un panorama che viene creato in tempo reale sul display causa dipendenza. E ancora meglio, scatta fotografie quadrate in maniera nativa, un vero punto a favore per me, che voglio pubblicare i miei scatti su Instagram. Una volta scoperto cosa poteva fare la fotocamera ho cominciato a dimenticarmi di tutto quello che non poteva fare.

La fotocamera di iPhone 5s ha lo stesso numero di MegaPixel di quella di iPhone 5. La differenza fondamentale consiste nella dimensione del singolo pixel (e quindi del sensore) che ha una maggiore superficie. Questo, insieme ad una fotocamera che arriva ad una apertura di f/2.2, permette di scattare fotografie luminose definite. iPhone 5s è in grado di catturare il 33% di luce in più rispetto alla precedente generazione di iPhone.

Non è la prima volta che vengono tessute le lodi della fotocamera di iPhone, già utilizzata in passato da professionisti del settore (tanto da essere utilizzata per una fotografia di copertina di Time, la rivista più letta al mondo).

[via]