iPhone 3GS spopola su YouTube

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

La nuova funzionalità di registrazione video di cui è dotato il nuovo iPhone 3GS deve molto del suo appeal al fatto che i video girati con il melafonino si possano caricare immediatamente su YouTube sia tramite wi-fi che tramite connessione 3G.
Il dato che ha diffuso Google ieri mette in evidenza come gli utenti abbiano gradito le nuove funzionalità di condivisione dei video. Il numero di upload su YouTube di filmati da dispositivi mobili è letteralmente esploso, salendo del 400% nei primi cinque giorni dalla commercializzazione di iPhone 3GS.

Se analizzato su base semestrale l’incremento ammonta addirittura ad un sorprendente +1700%. E se è innegabile che molti di questi upload si debbono ai primi utenti smaniosi di provare la nuova funzionalità e dunque questo livello di utilizzo del servizio potrebbe non durare, è vero anche che il numero di acquirenti di iPhone 3GS è destinato a salire nei prossimi mesi.

Inoltre, come fa notare AppleInsider, non è da escludere la possibilità che Apple a settembre possa lanciare una nuova generazione di iPod touch dotato di fotocamera e in grado anch’esso di girare video (magari a 720p?). Rumors a riguardo hanno già cominciato a girare ed è ormai consuetudine per Apple riservare il periodo di fine estate alle news relative ai prodotti della fascia iPod. L’impennata di questi giorni potrebbe dunque essere solamente il prodromo di un nuovo trend.

Secondo Gene Munster, analista di Piper Jaffray, Apple riuscirà a vendere ben 16 milioni di iPhone entro la fine dell’anno. In quel caso iPhone 3GS si candiderebbe di sicuro a divenire il dispositivo in assoluto più utilizzato per la creazione e il caricamento di video su YouTube. C’è da dire che lo stesso Munster ha sbagliato in difetto le proprie stime circa il numero di iPhone 3GS che sarebbero stati venduti nel primo weekend (non immaginava nemmeno lui che Apple sarebbe riuscita a venderne un milione). Che si sia lasciato tentare dalla voglia di esagerare, compensando il precedente errore con un’ipotesi eccessivamente ottimista?