iPhone 3G al tempo dell’Euro. Francia e Svezia

di Michele Baratelli 11

Vi abbiamo presentato delle indiscrezioni trapelate riguardo le future tariffe di TIM per iPhone 3G e la vostra, e nostra, reazione è stata quella di delusione per le cifre da capogiro e i pochi servizi offerti (vedi 1 solo GB di traffico dati incluso). Abbiamo come riferimento, forse, le cifre americane che appartengono a un mercato troppo lontano dal nostro. Per meglio comprendere, o forse per meglio digerire, le future tariffe di TIM, crediamo sia giusto fare un viaggetto tra le ultime tariffe di abbonamento per iPhone 3G presentate in Europa: siamo proprio sicuri di essere quelli più penalizzati?



La nostra analisi odierna vi presenterà le tariffe con cui iPhone 3G sarà venduto nella versione abbonamento in Francia e in Svezia: dopo aver letto queste poche righe vi sentirete un po’ meno delusi delle tariffe di TIM e ricordiamo che Vodafone deve ancora dire la sua. Quello che ci si aspetta, e ci si aspettava, riguardo alle tariffe di iPhone 3G in Europa, è una gestione dei prezzi e dei servizi all’americana: a fronte di un prezzo che a noi pare idilliaco, merito ancora una volta del Dollaro debole, i servizi offerti al di là dell’oceano non sono paragonabili a quelli Europei in quanto con circa 70 dollari, oltre alla fonia e agli sms, è possibile avere traffico dati illimitato (AT&T non ha ancora presentato ufficialmente le tariffe e sul sito è presente un comunicato stampa che mette in luce questo dettaglio). Vediamo invece com’è la situazione tariffaria di iPhone 3G in Francia e Svezia.


Francia e iPhone 3G: quello che colpisce l’utente italiano è il conteggio del bundle di traffico voce in ore e non in minuti in quanto leggendo “4 ore di telefonate” oppure “250 minuti di telefonate” si ottengono sensazioni diverse. I piani tariffari francesi di Orange partono da 49 Euro per poi arrivare fino a un tetto massimo di 149 Euro. Quello che ci colpisce, oltre all’unità di misura della fonia in ore, è che tutti i contratti offrono anche delle ore aggiuntive da “spendere” nelle ore tarde della giornata e nei week-end. Con i 49 Euro dell’abbonamento base otterrete 2+2 ore e 50 sms; con 59 Euro 3+3 ore e 100 sms; con 5+5 ore e 150 sms; con 119 Euro 8+8 ore e 1000 sms mentre “con la tariffa da sultano del Brunei” e cioè con 179 Euro mensili 12+12 e 1000 sms. Il traffico dati è fortemente penalizzato: se si legge bene la dicitura dell’asterisco, il traffico dati illimitato è inteso con 500MB mensili e anche la connessione agli hotspot Wi-Fi di Orange è limitata a 10 ore al mese per gli abbonamenti fino a 79 Euro e limitata a 100 ore al mese per i restanti piani tariffari. Potrete acquistare iPhone 3G 8GB a partire da 199 Euro. Informazioni più dettagliate le troverete sul sito di Orange per iPhone.


Svezia e iPhone 3G: la situazione di iPhone in Svezia colpisce per la semplicità dei piani tariffari. Sono infatti presenti tre opzioni e il tutto è trattato in maniera molto chiara e, anche se il sito di riferimento è in svedese, siamo riusciti comunque a capirci qualcosina. Non sono ancora presenti i prezzi di vendita di iPhone e dei piani tariffari ad esso legati. I piani tariffari, come accennato poco fa, sono tre e prendono i simpatici nomi di “iMini“; “iMidi“; “iMaxi“. Con iMini si potrà usufruire di un bundle di 100 minuti, 100 sms e 100MB di navigazione al mese; con iMidi si potrà usufruire di un bundle di 250 minuti, 250 sms e 250MB di navigazione al mese; con iMaxi si potrà usufruire di un bundle di 1000 minuti, 1000 sms e 1000MB di navigazione al mese. Come potrete notare si tratta di bundle davvero molto differenti rispetto a quelli che siamo abituati a vedere e crediamo sia lecito pensare che i prezzi di queste offerte non si discosteranno molto rispetto alle cifre degli altri paesi europei. Per chi volesse informazioni più dettagliate e “di prima mano” ecco la pagina dedicata di Telia e iPhone 3G.


Analizzando queste tariffe, crediamo sia davvero ovvio che, noi italiani, non siamo in assoluto i più penalizzati in Europa e cogliamo l’occasione per ricordare che le tariffe di TIM pubblicate ieri sono ancora un rumor, una indiscrezione. Se davvero fossero confermate, non sarebbero poi così orribili se paragonate, ad esempio, con quelle francesi (traffico dati troppo limitato), ma, rimangono decisamente lontane rispetto alla spesa mensile per la telefonia mobile dell’italiano medio. Non ci resta che aspettare l’ufficialità di TIM e le tariffe di Vodafone e a quel punto ci sbizzarriremo in confronti, sondaggi, dibattiti, anche se, non siamo ottimisti. Come fa quella canzone di Ligabue…. “chi si accontenta gode… così così…