Gameloft: 15 giochi in arrivo su iPhone entro il 2008

di Redazione 1

iphone-gameloftlg.jpg

Gameloft, attualmente una dei maggiori produttori di giochi per la famiglia iPod, ha annunciato l’introduzione di 15 giochi per iPhone entro il 2008. L’annuncio di Gameloft segue naturalmente la presentazione del nuovo SDK e dell’iPhone Software 2.0 tenutasi giovedì scorso a Cupertino. Ma Gameloft già prima del SDK Event aveva lasciato intuire la possibilità che alcuni dei propri giochi potessero approdare su iPhone, alimentando una serie di supposizioni sulla suite di sviluppo per iPhone che successivamente si sono rivelate più che fondate.

Quasi tutti i nuovi titoli in arrivo, secondo quanto dichiarato dalla stessa Gameloft, sfrutteranno le notevoli risorse messe a disposizione dall’iPhone: accelerometro tridimensionale, Multi-Touch e processore per la grafica 3D. Fra i giochi che Gameloft potrebbe portare su iPhone, oltre al divertente Bubble Bash, recentemente approdato su iPod, troveremo probabilmente anche titoli del calibro di Assassin’s Creed.

Oltre a Gameloft, Sega e Electronic Arts, anche la id Software si metterà al lavoro per portare alcuni dei propri titoli su iPhone. John Carmack (foto sotto), cofondatore della id e direttore tecnico, ha affermato che “stando alle prime demo [il SDK] sembra ottimo – un simulatore e un debugger che opera nativamente sul dispositivo sono il meglio di entrambi i mondi e una royalty del 70% per la distribuzione su iTunes non è affatto male“.

john_carmack.jpg

Carmack era balzato agli onori delle cronache, qualche mese fa, per aver apertamente criticato Steve Jobs, a suo dire colpevole di non aver ancora sfruttato a pieno le potenzialità della famiglia di lettori iPod nel settore del pocket-gaming. Lo stesso Carmack è consapevole del fatto che forse El Jobso non ha ancora del tutto dimenticato lo sgarro subito: “Credo che Steve sia ancora incavolato con me per alcuni commenti decisamente negativi sui tool di sviluppo per iPod che ho fatto in passato”.

Allo stesso tempo Carmack ammette che la nuova forma di distribuzione introdotta da Apple (App Store + iTunes) può davvero rivoluzionare il mondo del mobile gaming: “La distribuzione tramite iTunes è un’aspetto molto più importante di quanto molta gente non capisca . […] Questo tipo di interazione cliente/sviluppatore è probabilmente l’onda del futuro per i dispositivi mobili; sarà interessante vedere quanto velocemente reagirà la concorrenza. Dalle mie passate esperienze con i distributori, scommetto non molto rapidamente“.

Prima di parlare di concorrenza, tuttavia, bisognerebbe capire quale concorrenza. Se in ambito enterprise il Blackberry forse può ancora dire la sua, quali altri dispositivi di telefonia mobile offrono attualmente le potenzialità di iPhone nell’ambito del pocket gaming? O più in generale, quali altri dispositivi offrono le potenzialità di un iPod Touch? Allo stato attuale la eventuale concorrenza ha il semplice problema di non aver a disposizione alcun tipo di dispositivo paragonabile ad iPhone o iPod Touch per i quali sviluppare soluzioni realmente alternative.