Ecco perché Apple ha inventato iPhone

di Michele Baratelli 26

Avviso ai cari lettori: se siete tra coloro che amano alla follia il proprio iPhone, il presente articolo non fa per voi. Si allontanino pure i seguaci oltranzisti di Steve Jobs perché quello che seguirà potrebbe avere ripercussioni sulla vostra fede nella meletta morsicata. Il motivo è semplice: Tim Cook, a margine della Conference Call sugli introiti del Q3, ha spiegato perché Apple ha inventato iPhone.

Apple si è impegnata nello sviluppo di un device come iPhone non per dimostrare al mondo come dovrebbe essere fatto uno smartphone moderno e nemmeno per dare un lavoro agli impiegati più bacchettoni come censori delle applicazioni di App Store.

Apple ha creato iPhone (ma anche iPod touch) perché il mondo iPod, così come lo abbiamo sempre inteso, è lentamente in declino. Gli iTouch sono dunque oggetti nati dalla voglia di non perdere una fetta di mercato vitale per l’azienda stessa. Puro business quindi: qualcuno immaginava altrimenti?

Il tutto parte da una considerazione fatta in quel di Cupertino: nel 2010 in pochi avrebbero acquistato l’ipotetico iPod nano Pro (con GPS, fotocamera e puntatore laser) perché il proprio cellulare sarebbe già stato in grado di svolgere l’operazione principale richiesta ad un iPod, ovvero quella di riprodurre gli MP3.

Si aggiunga poi che Apple ha raggiunto solo negli Stati Uniti oltre il 70% della quota di mercato vendita di MP3 e venduto oltre 10,2 milioni di iPod (compreso iPod touch e iPod). Sebbene le quote generali di vendita siano simili, i modelli tradizionali di iPod calano la propria percentuale di anno in anno, mentre le vendire di iPod touch continuano a crescere, fino al 130% raggiunto ultimamente.

Si aggiungano i 5,2 milioni di iPhone venduti lo scorso trimestre: si capisce ora l’importanza di iPod touch e iPhone nell’economia di Apple. Questa nuova piattaforma attira i clienti dei precedenti modelli così da permettere ad Apple di mantenere intatta anche la quota di mercato della vendita degli MP3.

Apple ha dunque inventato iPhone perché è l’evoluzione del lettore MP3 tradizionale, avendo in mente il puro business, così da rispondere prontamente al calo fisiologico di interesse verso il mondo iPod. Qualcuno immaginava altrimenti?

[via]