3D Touch: Force Touch arriva sui nuovi iPhone

di Pasquale Cacciatore Commenta

Sui nuovi modelli di iPhone 6S e 6S Plus Apple introduce 3D Touch, una versione più avanzata del sistema di feedback tattile già visto su Apple Watch.

3d touch

Con l’arrivo dei nuovi modelli di iPhone, chiamati (come era facile supporre) iPhone 6S e 6S Plus, Apple ha introdotto una nuova, interessante novità mutuata da Apple Watch: 3D Touch.

I nuovi schermi di iPhone 6S saranno infatti dotati di un feedback di pressione, un po’ come già avviene sugli orologi da polso dell’azienda di Cupertino. La differenza è che questo sistema, almeno a detta di Schiller, è ancora più avanzato.

3D Touch prende il nome dalle tre possibilità di tap che sarà possibile effettuare su iPhone. Sfruttando le funzionalità di iOS 9, questa funzione introdurrà azioni su varie applicazioni senza doverle aprire. Ad esempio, una lunga pressione su sul pulsante di chiamata permetterà di accedere velocemente ai contatti, o quella sulla fotocamera permetterà di accedere direttamente alla modalità selfie, o ancora una lunga pressione sull’icona di Mappe potrà fare accedere direttamente alla navigazione verso casa.

Le funzionalità di 3D Touch sembrano davvero numerose, con una perfetta sinergia con il sistema operativo. Ogni azione avrà un feedback distinto; in Messaggi, così, sarà possibile selezionare indirizzi, foto o contatti senza uscire dall’applicazione.

Nel corso della presentazioni sono stati mostrati importante funzionalità di applicazioni come Instagram, WeChat, Facebook. Sicuramente con il lancio del nuovo hardware gli sviluppatori avranno modo di progettare i nuovi software sfruttando le potenzialità di questa terza dimensione.

evento-apple-9-settembre-2015-20.33.41

3D Touch si basa su una serie di sensori finissimi collocati tra il display Retina e la retroilluminazione. Per raggiungere un preciso livello di feedback attivo, Apple ha progettato per i nuovi iPhone il sistema Taptic Engine, capace di gestire azioni per eventi di 15 o addirittura 10 millisecondi.

Come definita da Schiller, l’introduzione di 3D Touch su iPhone rappresenta un ennesimo passo per confermare la perfetta sinergia tra hardware e software a cui Apple punta con i propri prodotti, capace questa volta di rendere iPhone 6S e 6S Plus i “più avanzati iPhone mai realizzati”.