GPush, Gmail Push per iPhone con problemi

di Michele Baratelli 4

gpush

Gmail è uno tra i servizi di posta elettronica più diffusi e utilizzati anche dalla maggior parte dei possessori di un iPhone: la prima principale differenza con il servizio di posta marchiato Apple, MobileMe, è la gratuità del servizio. Sebbene il nuovo iPhone OS 3.0 permetta ai melafonini di sfruttare le notifiche Push, è il solo MobileMe a servirsene di default così da invogliare, magari anche solo per questa esclusiva feature, alla sottoscrizione del servizio che ricordo ha un canone annuo di 79 euro (tante sono le funzioni che MobileMe offre incluse in questa cifra).

Pochi giorni fa era arrivata in App Store una nuova applicazione destinata, almeno sulla carta, ad essere acquistata da migliaia di persone: GPush per iPhone, infatti, consente la ricezione delle E-Mail con notifica Push anche dei messaggi in arrivo sulla propria casella GMail. Peccato siano sorti parecchi problemi che ci auguriamo possano essere risolvibili.

Dopo la notizia dell’arrivo di GPush, la voglia di testare il prodotto era tanta ma purtroppo dovremo attendere ancora qualche giorno. L’applicazione, infatti, non è più presente in App Store. “Scandalo, a morte la censura di Apple“, penserà qualcuno tra voi.

In realtà non è proprio così in quanto sono stati gli stessi developers di GPush a togliere l’applicazione dagli scaffali virtuali di App Store perché il boom delle vendite e il super-utilizzo delle notifiche è stato fatale per il server.

L’applicazione è ora in revisione presso gli stessi produttori che la rimetteranno in vendita quanto prima su App Store: l’augurio è che almeno questa volta tutto il sistema possa durare più di una giornata scarsa. Gli sviluppatori, inoltre, si scusano nei confronti di coloro che hanno già acquistato GPush e che ora si ritrovano con una App non funzionante: il tutto tornerà funzionante il prima possibile. Il problema sembra essere nel server che gestisce le notifiche Push: appena GPush tornerà disponibile, testeremo l’intero sistema volentieri.