Batteria iPhone: due utilities gratuite

di Tiziano Dal Betto 12

Negli ultimi giorni mi sono imbattuto in due simpatiche applicazioni, mentre ero alla ricerca di qualcosa che fosse in grado di darmi una mano a tenere d’occhio la durata della batteria del mio iPhone, messa a dura prova da un numero elevato di feed RSS da seguire e da una connessione a dir poco vergognosa del mio operatore di telefonia mobile nella località di villeggiatura nella quale mi trovavo con la famiglia.

AboutBattery

La prima di queste è About Battery e serve non solo per avere una indicazione più precisa della percentuale di carica rimasta nella batteria del melafonino, ma anche per avere una idea di quanto ancora si possa utilizzare il telefono per svolgere alcune delle più comuni attività prima che questo ci lasci inesorabilmente a contemplare il suo display spento e nero.

Tra gli indicatori presenti, vediamo il tempo residuo di stand-by, quello di conversazione, diviso tra 2G e 3G, quello di navigazione in Internet, anche in questo caso differenziato a seconda che si utilizzi Edge/3G (immagino valga anche per il GPRS) oppure la connessione wi-fi e infine la durata residua della batteria nel caso si utilizzi il dispositivo per vedere dei video oppure per ascoltare della musica.

È chiaro che i tempi segnalati da About Battery sono solamente delle approssimazioni, in quanto in primo luogo la percentuale di carica della batteria è indicata a intervalli multipli di 5 percento e in secondo luogo si presuppone che la batteria stessa sia in ottimo stato, come se fosse nuova.

Il calcolo viene fatto semplicemente facendo una proporzione tra i valori dichiarati da Apple e la percentuale di batteria rimanente. Non credo che il programma tenga conto del fatto che il telefono non si spegne quando la batteria è a zero, ma quando c’è ancora un po’ di carica.

ApPower

Ma quanto possiamo utilizzare il nostro programma preferito? A questa domanda risponde la seconda applicazione che ho scaricato dall’App Store e cioè ApPower.

Con ApPower, che è un progetto italiano, è possibile conoscere quanto una delle nostre applicazioni sia avida di corrente e per quanto tempo ancora saremo in grado di utilizzarla prima che la batteria tiri l’ultimo respiro.

Anche ApPower, come About Battery, è legato all’approssimazione con la quale il telefono comunica la percentuale residua di carica elettrica presente all’interno della batteria e calcola l’efficienza della nostra applicazione misurando la differenza prima e dopo un utilizzo, che deve essere di almeno 15 minuti.

Più a lungo si utilizza il programma che si vuole valutare e più sarà preciso il risultato fornito da ApPower.

Come nel caso di About Battery, ApPower fornisce le statistiche d’uso relative all’applicazione testata e alla batteria residua: tempo di uso del programma da valutare, percentuale di batteria utilizzata, voto di efficienza e tempo d’uso con la percentuale di batteria rimasta.

Una curiosità: non fate il test a cavallo della mezzanotte, come ho fatto io, altrimenti risulterà che avrete usato il programma per quasi 24 ore… e i calcoli saranno ovviamente sbagliati.