La tastiera dell’iPad e la selezione del testo: un concept

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

La tastiera virtuale dell’iPad non è propriamente adatta alla redazione di testi particolarmente lunghi. E’ ottima per la scrittura di email rapide, commenti di media lunghezza, tweet e status su Facebook o altri testi che richiedono un editing minimo o inesistente.
Quando c’è la necessità di scrivere a lungo, la soluzione ottimale consiste ancora nell’accoppiare al dispositivo una tastiera Bluetooth.
Ma anche in quel caso c’è un aspetto che inficia l’usabilità generale, ed è la selezione del testo.

Utilizzare il tocco così come si utilizzerebbe il mouse, per spostare il cursore e poi selezionare, non è una soluzione rapida e intuitiva e spesso si finisce per peccare di precisione.
Vero, l’accoppiamento con una tastiera permette di utilizzarla anche per gestire la selezione delle parole con una precisione maggiore, ma ci deve pur essere una soluzione migliore che non preveda l’uso di un dispositivo esterno.
L’utente YouTube DanielChaseHooper ha provato ad immaginarla, quella soluzione, e ha realizzato il concept video che trovate qui di seguito per illustrarla e proporla agli ingegneri Apple.

Come potete vedere dal filmato, il sistema ideato da Daniel è decisamente intuitivo. Lo swipe sulla tastiera permette di spostare il cursore nel punto preferito, con la possibilità di usare due dita per spostarsi più rapidamente.
Una pressione continua sul tasto Shift prima dello swipe “innesca” la selezione del testo ed anche in questo caso è prevista la possibilità di usare due dita per una selezione più rapida.

La proposta è intrigante e potrebbe oggettivamente essere implementata senza troppo sforzo. Dal punto di vista dell’usabilità non vedo particolari controindicazioni, anche se magari suggerirei di sfumare in grigio i tasti (come s’usa per le opzioni non selezionabili) dopo un secondo di pressione sul tasto shift, a suggerire il cambio di funzione temporaneo della tastiera durante la selezione.

L’autore del concept ritiene che la sua soluzione sia sufficientemente buona per essere presa in considerazione da Apple e chiede a chi la pensa come lui di suggerirla agli ingegneri di Cupertino attraverso una segnalazione su bugreport.apple.com. Se anche voi volete fare la vostra parte trovate le istruzioni nella descrizione del video.

Se invece il vostro iPad è jailbroken ci sono buone probabilità che già oggi in giornata possiate provarlo.

[iDownloadblogvia MR]