ProCutX: editing su Final Cut Pro X con l’iPad

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

L’editing video su programmi come Final Cut o Avid è un lavoro altamente “keyboard intensive”, tanto che ci sono in commercio dei set di sticker ad hoc per l’infinità di funzioni che si possono attivare con singoli tasti o una loro combinazione.
Pixel Film Studios, in collaborazione con gli sviluppatori di LightWORK, vuole provare a rivoluzionare questo approccio con un interfaccia touch da visualizzare sull’iPad grazie all’applicazione ProCutX.

L’applicazione offre un’interfaccia lontanamente analoga alle console di editing analogico, non fosse altro per il knob che ne domina la sezione centrale e serve per lo scrubbing di precisione della timeline. La sezione Tools offre a portata di tocco tutte le funzionalità di editing che i montatori solitamente richiamano da tastiera. La combinazione dei due comandi permette di montare direttamente dall’iPad senza ricorrere in alcun modo alle periferiche di input.

 

Altre funzioni disponibili nell’interfaccia:

  • Gestione della color correction
  • Editing Compound Clip
  • Scorciatoie per il rendering, l’importazione e l’esportazione
  • Keywording delle clip rapido
  • Controllo volume
  • Zoom della timeline
  • Gestione delle ottimizzazioni audio
  • Registrazione dei voiceover

L’app costa 21,99€ ed è compatibile con Final Cut Pro X, l’ultima versione del software di editing video professionale Apple, da installare sui Mac con OS X 10.7 Lion e 10.8 Mountain Lion.

Pixel Film Studios, che finora ha lavorato nel settore come fornitore di plugin ed effetti per Final Cut, propone un approccio nuovo e innovativo in un settore solitamente poco votato alle novità, soprattutto se considerate un po’ troppo “consumer”. L’idea è certamente interessante ma serviranno i feedback dei professionisti del video per capire in quanti si orienteranno su una soluzione di questo tipo.

Link: ProCut X su App Store.

[via]