hard disk immagine

Ci sono le offerte di Natale nel negozio sotto casa. E così avete deciso di acquistare il vostro nuovo hard disk esterno.

Tutti contenti tornate a casa. Collegate tutti i cavi, l’hard disk compare sul desktop, lo aprite e ci copiate su i vostri primi file. Ma un colpo vi assale al cuore.

Una finestra del FINDER vi avvisa che sul vostro nuovo hard disk non potete copiare i vostri file. Non potete scrivere, ma solo leggere le informazioni. Perchè?

Perchè il vostro hard disk esterno è in formato NTFS.

In questo articolo noi di TheAppleLounge vi aiuteremo a capire la differenza che c’è tra NTFS e FAT32. E vi indicheremo la soluzione (anzi, le soluzioni) per risolvere il problema.

Innanzitutto cosa sono FAT32 e NTFS. Si tratta di due filesystem sviluppati da Microsoft per i sistemi operativi.

formattazione windows

Il FAT32 è il sistema più datato, nato con MS-DOS e presente nelle versioni di Windows fino a Windows ME. Il grande limite del FAT32 è dato dall’impossibilità di gestire file di dimensioni superiori a 4Gb. Che si tratti di film, di video, di documenti o di progetti software, se avete un disco rigido (interno o esterno) in formato FAT32 non potrete realizzare (o copiare) un file di dimensioni superiori a 4 Gb.
ntfs immagine

Il formato NTFS nasce invece negli anni ’90 per risolvere i problemi di performabilità di FAT16 e FAT32 collegati principalmente alle dimensioni dei dischi. Questo formato è stato introdotto nei sistemi operativi di Windows successivi al ME.

Il formato NTFS è stato creato da Microsoft e per le scelte commerciali della stessa casa di Redmond di non rendere pubbliche le specifiche tecniche del suo filesystem, la Apple non ha potuto realizzare appositi drivers di scrittura disco. Ecco perchè oggi da un Mac è consentita la sola lettura degli hard disk con formato NTFS.

Lo stesso Drew Thaler, padre del filesystem, in una recente intervista a StoriediApple, ha affermato che

NTFS è un problema particolare perché non si tratta di uno standard aperto e pubblicato. Microsoft può cambiarlo quando vuole e senza alcun avvertimento. Se Apple fornisse supporto di scrittura su NTFS, il prossimo cambiamento apportato da Microsoft lo renderebbe incompatibile con Mac OS X. Immagini quanti problemi e cattiva pubblicità per Apple se (Mac) OS X danneggiasse accidentalmente i dischi NTFS montati?

In realtà però tutti i sistemi operativi moderni (Windows NT, Unix, Linux e Mac), mantengono la compatibilità con i sistemi FAT, consentendo di realizzare operazioni su file presenti nei vecchi filesystem.

Come ci comportiamo invece se il nostro hard disk è in formato NTFS? Per risolvere il problema è possibile reperire in rete due software specifici: uno freeware, uno a pagamento.

macfuse immagine

Il primo progetto free si chiama MacFUSE. Si tratta di un progetto open-source che cerca di risolvere il “problema NTFS” su Mac attraverso l’installazione di due software. Uno è MacFUSE-Core (qui la versione per Leopard, mentre qui trovate la versione per Tiger), l’altro da installare è NTFS-3G (il download che vi indico in questo link è più precisamente quello della versione “NTFS-3G_1.1104-ublio-catacombae“).

mac fuse installazione immagine

Dopo l’installazione di entrambi i software vi sarà richiesto il riavvio e poi potrete finalmente scrivere (o copiare) i vostri files sul vostro nuovo hard disk esterno NTFS.
paragon immagine

La seconda soluzione al “problema NTFS” è realizzata dagli sviluppatori di Paragon Software Group, autori del “NTFS for Mac OS X” (qui trovate la versione trial, valida per 10 giorni dalla prima installazione), applicazione shareware realizzata già in versione 6.0, sottolineando l’attento beta testing effettuato dall’azienda sviluppatrice (vista la delicatezza del problema filesystem di un sistema operativo).

Da un’attenta analisi dei due software possiamo affermare con certezza che MacFUSE ha la grande pecca di essere piuttosto lento nelle operazioni che esegue (a differenza del progetto Paragon), tuttavia presenta il (grande) vantaggio di essere free.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di riformattare il disco rigido. Alcuni Mac-users consigliano infatti di risolvere il problema partendo da “Utility disco” e formattando il vostro nuovo hard disk esterno NTFS in formato FAT32.

utility disco immagine

Su questo formato il vostro Mac potrà leggere e scrivere senza problemi. Ma – ve lo ricordo ancora una volta – il problema più grave per voi sarà dato dal fatto che con il FAT32 non vi sarà possibile gestire (e copiare o scrivere) file con dimensioni maggiori di 4Gb.

Ad ognuno la sua scelta. Secondo la mia (modesta) opinione provare (ed amare) MacFUSE è semplice e indolore.

E buon divertimento con il vostro nuovo hard disk!