Nuovi MacBook Pro: eccellenza portatile

di Michele Baratelli 15

Se si potesse dare una laurea ad “honoris causa” ad un computer portatile, crediamo che i nuovi MacBook Pro potrebbero sicuramente essere inseriti nelle “nomination”: il nuovo Macbook Pro è una sintesi di design, potenza e innovazione come da tanto Apple non faceva. Saranno tristi coloro tra voi che hanno gusti “classici” nel vedere il design dei nuovi MacBook Pro: a quelli che “la cornice intorno allo schermo non si può proprio vedere” rispondiamo scrivendo che per Apple un rinnovo della linea era una necessità e questo nuovo design è davvero accattivante. Le novità, per fortuna, non si fermano puramente a fatti estetici.

Novità che a prima vista può sembrare solo qualcosa di puramente estetico (nuovo è anche il processo di produzione dal “brick”), è il nuovo trackpad che porta con sé la tradizione delle “dimensioni generose” iniziata con il MacBook Air. Non si tratta però di un trackpad come lo abbiamo sempre visto e utilizzato: è di materiale simile al vetro di iPhone e iPod touch e non presenta il bottone poiché è esso stesso un pulsante. Apple quindi abbandona il classico “tasto singolo” rendendo il trackpad stesso un tasto così da guadagnare spazio. Sono possibili “gestures” a quattro dita ed è anche possibile creare pulsanti virtuali via software.

A dare vita e potenza ai nuovi MacBook Pro sono sempre i processori Intel Core 2 Duo con frequenza di 2.4 GHz e 2.53 GHz con 3MB di cache L2 su chip condivisa che opera alla stessa velocità del processore per il primo e 6MB di cache L2 per il secondo.

I nuovi MacBook Pro sono equipaggiati con ben due schede video che permetteranno di risparmiare energia quando non è richiesto il massimo impegno di elaborazione grafica. Le schede sono prodotte da Nvidia (ormai leader nel settore dell’accelerazione video) e sono la Nvidia GeForce 9400M e la NVIDIA 9600M GT con 256MB oppure 512MB di Ram GDR3.

Per quanto riguarda i prezzi dei nuovi MacBook Pro, si parte dai 1799 Euro per la versione 2.4 GHz, 2 GB di RAM e 250 GB di Hard Disk per arrivare ai 2249 Euro per la versione 2.53 GHz, 4 GB di RAM e 320 GB di Hard Disk.

Tornate a trovarci spesso perché vi aspettano quanto prima tanti articoli con approfondimenti sui nuovi prodotti presentati durante il “Notebook Event del 14 Ottobre 2008“.

  • Gabriella

    MAh…francamente prezzi fuori mercato e anche dalla realtà…qualità prezzo non conviene nè il MB nè il MBP…non hanno il lettore bluray e neanche lo schermo hd…sul mercato c’è di meglio

  • Capisco il family feeling con l’iMac (che comunque è fascia consumer e non pro), comunque…

    La cornice intorno allo schermo non si può proprio vedere!

  • Stefano

    correggete i prezzi… o tutto dollari o tutto euro…

  • Giumarto

    Addio MacBook Pro…
    Se li potranno permettere quelli che i soldini ne hanno un pò di più del normale…… sapete a quanto potranno (se lo fanno) abbassare i “vecchi” Pro da 15″???

  • pl_svn

    … caxxo: ma ancora una volta il 17″ pollici resta indietro di una generazione?

  • @ pl_svn:
    già…

  • mud

    io aspettavo il 17″, in ogni caso devo dire che come sanno sbrodolarsi addosso i blog di mac non si sa sbrodolare addosso nessuno! la comparazione dei costi con un non-mac dalle eguali caratteristiche?

  • pl_svn

    … allora speriamo che il mio regga fino al giorno in cui, se va avanti cosi’, lo tolgono di produzione e buonanotte!

    oppure… mi sa che “saro’ costretto” ad affiancargli un “air” ;-p

  • @ Giumarto:
    Beh, mi sembra che la fascia di prezzo sia rimasta praticamente immutata rispetto ai precedenti MBP.

    In ogni caso, mi sembra assurdo la possibilità di avere solo lo schermo lucido. Per un computer “pro” non va bene, per nulla.

    E questa unificazione della linea non mi convince. Tutti i computer uguali, con lo stesso stile.

    Non so.. non sono particolarmente entusiasta da queste “novità”.

  • max

    la testiera nera è davvero orrida, non capisco cosa stia succedendo ai designer apple…boh…mi sembra che questo sia piu’ che altro solo uno step per uniformare tutti i modelli all’air perche’ davvero la scelta di una cosi’ cosi’ brutta tastiera è incomprensibile.
    Inoltre nel modello base non è retroilluminata quindi se c’e’ poca luce è praticamente inutilizzabile.

  • pl_svn

    @ Lore!:
    il display antiriflesso e’ ancora disponibile, come opzione, solo per il 17″ il che… parrebbe confermare che, questo, sia rimasto il solo vero MB *Pro*

    a maggior ragione… perche’ continuano a lasciare indietro, per le altre caratteristiche, quella che e’ sempre stata “l’ammiraglia”?

  • Izzy

    Trovo ridicolo che lo step HW grafico che ha coinvolto il MBP sia arrivato così presto… Ad un prezzo del genere trovo doloroso che il mio MBP sia già vecchio passati 4 mesi!
    Viva il progresso!!!

  • laddantel

    scusate se vado contro corrente, ma io trovo veramente belle le cornici nere e anche la tastiera nera.
    retroilluminata o no è + un vizio + che una vera utilità, in quanto sono anni che usiamo tastiere non retroilluminate e nessuno ha mai lamentato nulla!
    il trackpad di vetro è una meraviglia che spacca!!
    devo ammettere che apple ha fatto una furbata mica da poco. ha combinato design, potenza e quel suo pizzico di stile+innovazione classica del suo stile tale da potersi permettere tali prezzi!
    io la penso così.

  • Pingback: TheAppleLounge - Best of The Week - TheAppleLounge()

  • It’s an amazing post designed for all the web users; they will take benefit from it I am sure.