iFixit smonta il nuovo iMac e il Magic Mouse [gallery]

di Andrea "C. Miller" Nepori 6

Nuovo iMac smontato da iFixit

La serie di aggiornamenti hardware di questa settimana ha messo sicuramente di buon umore gli smanettoni di iFixit che dopo aver denudato il MacBook bianco fresco d’aggiornamento (qui la gallery di TAL), si sono dedicati col consueto zelo allo smembramento di un iMac da 27″ e del nuovo Magic Mouse.
Dopo il salto trovate la galleria di immagini e una disamina degli aspetti più interessanti che trapelano dall’analisi delle “interiora” dei nuovi hardware di Cupertino.

I nuovi iMac sono stati completamente riprogettati e anche se Walt Mossberg li ha definiti “un’evoluzione e non una rivoluzione”, le novità vanno ben oltre il leggero redesign della scocca esterna. Ecco i punti salienti evidenziati da iFixit:

  • L’iMac da 27″ ha a propria disposizione un nuovo alimentatore che non i suoi 310W è il più potente che sia mai stato montato su un iMac.
  • Su questi nuovi iMac fanno il proprio debutto, per la prima volta, dei processori di classe Desktop. Apple ha potuto raggiungere questo risultato facendo ricorso a due vistosi dissipatori, tre ventole e relegando CPU e GPU in zone ben distanti sulla scheda logica.
  • Il retro dei nuovi iMac ora è tutto in alluminio. Per garantire una buona ricezione Wireless l’antenna è posta vicino alla mela in plastica presente sul retro.

Se per iMac e MacBook è solo una metafora, nel caso del Magic Mouse il termine “smembramento” assume un significato ben più letterale. Il copioso utilizzo di collante per tenere insieme il nuovo mouse multitouch rende difficile uno smontaggio pulito del dispositivo e ci fa capire che non è assolutamente il caso di provare a ripetere in casa propria l’impresa di iFixit.

Dall’operazione a mouse aperto non trapelano caratteristiche particolarmente inaspettate. Da notare la presenza di un mega sensore capacitivo posto sotto la superficie superiore quasi trasparente del topo magico, e il chip Bluetooth d’ordinanza marchiato Broadcom.