Sblocco (Jailbreak) iPod touch 2G: redsn0w dongle boot o fast tethered boot?

di Michele Baratelli 6

Nessuna “buona nuova” per tutti i possessori di un iPod touch 2G che intendono applicare il Jailbreak: il DevTeam è costantemente al lavoro (dobbiamo immaginare che per loro sia prima di tutto un sfida personale)  ma manca ancora una soluzione definitiva. Lo sblocco (Jailbreak) di iPod touch 2G, ed il suo normale funzionamento, sono possibili solo se ci si serve di un computer che faccia da “motorino di avviamento” per iPod touch 2G sbloccato. Il DevTeam, e in particolare il solito MuscleNerd, non è soddisfatto dello stato attuale del Jailbreak di iPod touch 2G e ha pubblicato recentemente due nuovi video che dimostrano soluzioni alternative. A seguire i due video che mostrano due nuovi approcci di redsn0w al problema del riavvio: dongle boot e fast tethered boot.

In questo primo video, MuscleNerd mostra quello che viene definito “fast tethered boot“, vale a dire un riavvio rapido di iPod touch 2G in modo da poterlo utilizzare con Jailbreak applicato. Non si sono ancora superati i limiti del semi-tethered Jailbreak e in questo video è solamente dimostrato un boot più veloce: in sostanza, nulla di nuovo perché serve sempre il computer per permettere ad iPod touch 2G avviarsi come Jailbroken.

In questo secondo video, il cambio di prospettiva è davvero importante: non è più necessario un computer per permettere ad iPod touch 2G di riavviarsi con il Jailbreak applicato, ma viene utilizzato un dongle USB (in parole povere, una semplice chiavetta USB). MuscleNerd si diverte ad utilizzare il pass del DefCon, ma il messaggio è semplice: non è più necessario un computer per il riavvio, basta una semplice chiavetta (opportunamente modificata per essere compatibile con il Dock Connector) e uno script che, in questo caso, MuscleNerd avvia da un pulsante del badge del DefCon. Questo tipo di riavvio, dunque, è quello che il DevTeam definisce come “dongle boot”.

Per tutti  noi utenti comuni, non è cambiato assolutamente nulla perché redsn0w è ancora un’applicazione ancora riservata “ai più smanettoni”; è migliorato, invece, l’approccio del DevTeam al problema. Di questo passo, infatti, la soluzione definitiva per lo sblocco (Jailbreak) di iPod touch 2G potrebbe essere più vicina di quanto possa sembrare. Attendiamo fiduciosi la “lieta novella“.