Evad3rs: non abbiamo ricevuto un soldo da Taig

di Redazione 9

evasi0n_ios_7

Gli Evad3rs hanno ricevuto un milione di dollari per installare Taig sugli iPhone cinesi insieme ad Evasi0n? Fino a ieri sembrava di sì, ora, però, arriva la smentita ufficiale del team di hacker, che assicura: ogni dollaro che ci viene donato viene dato in beneficenza.

Evasi0n 7, rilasciato qualche giorno prima di Natale, permetteva di effettuare il jailbreak su qualsiasi iDevice con installato iOS 7. Se si vuole scaricare applicazioni non approvate da Apple per il proprio device jailbroken è possibile installare Cydia, se si vive in occidente, o di Taig, se si abita in Cina. Taig, però, è stata al centro delle critiche in questi giorni. Lo store, infatti, offre ai suoi clienti applicazioni piratate. Fino a ieri sembrava che gli Evad3rs, il team di hacker dietro il jailbreak, avesse ricevuto un milione di dollari per includere Taig insieme al jailbreak. Dopo avere rimosso Taig con la promessa di non inserirlo prima che siano eliminate dallo store tutte le applicazioni piratate, gli Evad3rs assicurano di non avere ricevuto un solo dollaro dagli sviluppatori di Taig, e tutte le donazioni che vengono fatte ai developer:

Sono devolute in beneficenza alla Public Knowledge, Electronic Frontier Foundation e Foundation for a Free Infomration Infrastructure per aiutare a proteggere il jailbreak come diritto legale.

Il jailbreak Evasi0n può essere scaricato direttamente dal sito ufficiale, e al momento non include nemmeno una installazione di Cydia, recentemente aggiornato con una grafica che ricorda quella di iOS 7. Gli Evad3rs assicurano di essere continuamente al lavoro per risolvere i problemi riscontrati con il jailbreak dopo il lancio.

Il jailbreak, indicato dagli Evad3rs come il modo perfetto per installare sul proprio dispositivo codice che permette di migliorare iPhone senza che debba essere approvato da Apple, è da sempre anche un modo per installare applicazioni piratate sugli iDevice di Cupertino.

[via]