Remote Conductor: iPad diventa un Magic Trackpad

di Alessandro Moretti 5

Nome: Remote Conductor Categoria: Utility
Prezzo: 5,99€ (scontato del 20%)  Voto: 8
Link iTunes

Il 27 luglio 2010 Apple ha introdotto sul mercato il Magic Trackpad, la tavoletta “magica” che porta su tutti i Mac l’esperienza Multi-Touch del pad dei MacBook Pro. La software house m3me ha pensato bene di prendere spunto da questo accessorio per creare un’applicazione per iPad.

Se ciò che serve è solamente una superficie touchscreen allora perché anche il Tablet non può trasformarsi in un Magic Trackpad? E’ proprio quello che permette di fare l’applicazione Remote Conductor.

Con questo software l’iPad si trasforma in un Magic Trackpad dalle potenzialità ancora più evolute. Infatti con Remote Conductor il vostro iPad non avrà solamente le stesse capacità dell’accessorio Apple ma vi metterà a disposizione anche un Application Launcher e un Application / Window switcher.

Per far funzionare il tutto dovrete scaricare sul vostro Mac un software gratuito che fungerà da server e collegare sia iPad che il computer alla stessa rete WiFi. L’applicazione una volta avviata si assocerà immediatamente al Mac, dopodiché sarete subito pronti per utilizzarla. Sul display di iPad apparirà un’interfaccia grafica grigia che riprende la superficie satinata del Magic Trackpad. Sfruttando il Multi-Touch di iPad potrete utilizzare anche tutte le gesture compatibili con il Mac, come ad esempio lo swipe con quattro dita verso il basso per attivare Exposè.

Con Remote Conductor potrete anche lanciare qualsiasi applicazione presente sul vostro Mac direttamente da iPad. Vi basterà premere l’apposito tab posto in alto a destra (quello con icona a forma  di razzo) e scegliere tra tutte le applicazioni presenti sul vostro computer, comprese quelle del Dock che saranno posizionate separatamente nella parte bassa. Su iPad potrete visualizzare anche le applicazioni aperte premendo il tab posto sempre in alto a destra (quello simile ad un interruttore). Premendo questo pulsante vedrete apparire tutte le finestre aperte sul Mac come una sorta di Exposè che vi permetterà di switchare subito da un’applicazione all’altra. Unica nota negativa, a parere del sottoscritto, è la totale assenza di una tastiera virtuale che potrebbe tornare utile in diverse occasione per l’inserimento di brevi porzioni di testo.

Consiglio un eventuale acquisto di questa applicazione solo per chi non possiede un MacBook/Pro/Air, già dotati nativamente del trackpad Multi-Touch. Il funzionamento del software è a dir poco eccellente con una risposta del touchscreen che non ha nulla da invidiare al Magic Trackpad, anche grazie alla qualità del tablet Apple.

Lo sviluppatore ci segnala l’imminente arrivo di un nuovo aggiornamento che renderà compatibile questa applicazione anche con Windows.