Spara all’iPhone 3GS e poi lo brucia

di Andrea "C. Miller" Nepori 42

Che negli Stati Uniti la sovrabbondanza di armi sia un problema lo sappiamo bene. Questo video ne è un’ulteriore dimostrazione. A fare le spese della sublimazione sessuale distorta di questo pistolero (la 9mm è uno strumento che evidentemente in questo caso sopperisce alle carenze in camera da letto) è un povero iPhone 3GS. La colpa, come si legge nella nota che il povero mentecatto l’anonimo protagonista del filmato scrive sul dispositivo prima di sparare, sarebbe della dittatura imposta da Apple con App Store. Il “respingimento” di Google Voice sarebbe stata l’ultima goccia. Ora, non so all’americano medio, ma a questo tizio la faccenda proprio non è andata giù. Quattro colpi in pieno schermo al povero iPhone e un’orrenda pira finale gli sono parsi un buon compromesso, ispirato com’era dalla discutibile tirata isterica di Jason Calacanis.
In ogni caso qualcosa si può imparare anche da questo video: è bene non indossare mai un iPhone in sostituzione di un giubbotto antiproiettile.