iOS VS Android, chi sta vincendo davvero?

di Andrea "C. Miller" Nepori 17

Il mercato smartphone si è ormai definitivamente assestato su una sfida a due: Google Vs Apple, ovvero Android VS iOS.
Con buona pace dei sostenitori di Redmond, Windows Phone non sta riuscendo a rimettere il troppo tempo perduto, mentre gli sforzi di Blackberry per non finire nel dimenticatoio appaiono sempre più vani.
E dunque, sgombrando il campo dai piccoli nomi che non influiscono sul risultato generale, chi è fra due giganti che sta davvero vincendo la sfida?
Harry McCracken, giornalista di Time, ha provato a dare una (non facile) risposta all’annoso quesito, raccogliendo quanti più dati possibili.

Android-Apple-battle

McCracken ha cercato di riunire in un unico articolo quanti più studi e analisi fosse possibile, per delineare la situazioni osservandola da quanti più punti di vista fosse possibile.

Come è suddiviso il mercato?

Il primo dato che emerge, forte e chiaro, è la sensibile differenza fra il mercato statunitense e quello internazionale.
Nel corso del periodo a cavallo fra il 2012 e il 2013 i dispositivi basati su Android venduti sono stati il 51,2% del totale negli USA, contro il 43,5% di iOS (dati Kantar).

kantar

Le percentuali cambiano sensibilmente se si considera il mercato internazionale: 70,1% di dispositivi Android venduti contro il 21% di dispositivi iOS (dati IDC). La torta del market share internazionale, insomma, se la mangia il robottino verde per quasi i tre quarti del totale.

idc worldwide

Ma c’è un primo ma: i dati indicano quanti dispositivi Android vengono venduti in totale, e raccolgono assieme il complessivo di tutti i produttori che si sono affidati alla piattaforma di Google. Che cosa otteniamo se consideriamo quei dati sulla base dei produttori?

La risposta ce la danno i dati di IDC relativi al 4° trimestre del 2012: a livello internazionale il primo produttore è Samsung, con il 29% del mercato, segue Apple (unico produttore di dispositivi iOS, naturalmente) con il 21,9%. Altri produttori si mangiano il resto della torta, con il 49,2% dei dispositivi venduti.

produttori

Le cose cambiano invece negli Stati Uniti, dove Samsung cattura il 32,3% del mercato, Apple il 34% e gli altri produttori il 33,7%, sempre nel corso del Q4 2012 (dati Strategy Analytics).
E’ chiaro, in ogni caso, che se parliamo di produttori di smartphone uno dei due contendenti cambia: non si parla più di Google VS Apple, ma di Samsung VS Apple.

Di chi sono i profitti?

Non ci vuole un analista finanziario per fare 2+2 a questo punto: se Apple e Samsung si spartiscono il grosso del mercato, saranno sempre loro a spartirsi la torta dei profitti.
I dati, in effetti, confermano questa “deduzione” e indicano, però, che è Apple ad incassare, nel complesso, più di tutti.
Secondo Canaccord Genuity nel corso del Q4 2012, Apple ha messo in cassa il 72% dei profitti del mercato, Samsung il resto. Tutti gli altri produttori sono andati a pareggio o in perdita.

genuity

App e uso della rete

Altro indicatore importanti sul reale successo di iOS e Android è la condizione attuale dell’ecosistema.
Il numero e la qualità delle applicazioni, tanto per cominciare, ma anche e soprattutto il numero di applicazioni scaricate dagli utenti e i profitti che ne derivano.
I dati, nel complesso, indicano questo:

  • Il numero di applicazioni disponibili per le due piattaforme è più o meno lo stesso, all’incirca 800.000
  • La qualità delle applicazioni è all’incirca pari (ma questo è un dato molto discutibile perché viene da un test eseguito sui giudizi degli utenti disponibili su App Store e Google Play)
  • App Store genera il 40% dei download di applicazioni totali sul mercato, Google Play per Android il 51%.
  • Per quanto riguarda i profitti derivanti dai download delle applicazioni, si ripete lo scenario delle vendite dei dispositivi: sono gli utenti iOS a spendere di più, con il 74% dei profitti che vanno agli sviluppatori iOS e ad Apple. Android è al 20%.

canalis app downloads

Il dato sull’uso dei dispositivi su Internet è controverso, con NetMarketShare che assegna il 61,4% ad iOS e il 24,9% ad Android, mentre StatCounter segnala Android al 37,2% e iOS al 27,1%. Sono dati che ci dicono poco, se non che questo tipo di indicatore è troppo legato alle metodologie utilizzate per l’analisi.

Se si prende in considerazione, infine, la presenza dei dispositivi in ambito Business, è Apple a spuntarla, con un 62% del mercato contro il 35% di Android (dati Citrix sul Q4 2012).

Conclusione: chi vince davvero?

Guardare i dati tutti assieme, raccolti in un unica serie, non dà una chiara indicazione di chi stia davvero vincendo. La conclusione cui giunge McCracken è sicuramente la più obiettiva che sia possibile formulare alla luce di quanto sappiamo:

“Vince Android se parliamo di market share; iOS se invece intendiamo il successo finanziario. Fino ad ora questo è un mercato drasticamente differente da quello dei PC negli anni ‘90, quando il market share si traduceva direttamente in successo economico”.

Siete d’accordo? Avete una visione differente da quella espressa? Fateci sapere la vostra nei commenti!