Per Apple un sospiro di sollievo da 2,2 miliardi di dollari

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Processo-accusa-causa-martello-legale-tribunalePer Apple arrivano buone notizie legali dalla Germania: il Tribunale Regionale di Mannheim ha deciso oggi di respingere due cause depositate da IPcom, una holding di proprietà intellettuale tedesca che aveva chiesto 1,57 miliardi di euro di danni ad Apple (2,2 miliardi di dollari) per la violazione di alcuni brevetti relativi allo standard 3G/UMTS. 

Sempre oggi un’altra “camera” del medesimo Tribunale Regionale ha preso una decisione analoga in relazione alla causa che IPcom aveva mosso, per analoghi motivi, contro HTC. Anche in questo caso, causa respinta: il produttore Taiwanese, secondo i giudici, non ha violato alcun brevetto.

Come spiega Florian Mueller la decisione non è una sorpresa, ma si poteva intuire da come erano stati affrontati i due casi in fase pre-processuale. E’ quasi certo, però, che IPcom farà ricorso e la questione non si concluderà qui. E’ altrettanto prevedibile che Apple, HTC e altri soggetti coinvolti da IPcom quali Ericsson e Vodafone continueranno i propri sforzi per ottenere l’invalidamento di questi brevetti ( EP1841268 e DE19910239).