Apple e IBM annunciano i primi frutti della partnership

di Redazione Commenta

Apple e IBM hanno annunciato oggi la disponibilità di una serie di nuove applicazioni per iOS pensate specificamente per i clienti business e enterprise. E' il primo frutto tangibile della "strana" partnership stretta fra Apple e IBM qualche mese fa.

Le nuove applicazioni della serie MobileFirst for iOS costituiscono una nuova classe di software professionali la cui finalità è quella di portare su iPad e su iPhone la potenza delle soluzioni big data di IBM. Banche, assicurazioni, istituti finanziari, pubbliche amministrazioni e compagnie aeree che sono già clienti dei servizi aziendali IBM potranno sfruttarli ora anche su iPad e su iPhone. Fra i primi grandi nomi ad annunciare il proprio supporto alle nuove applicazioni IBM ci sono Citi, Air Canada, Sprint e Banorte.

Schermata 2014-12-10 alle 15.08.24

“Quello che stiamo offrendo risponde direttamente alla nuova necessità del business: tecnologie intelligenti in grado di creare nuovo valore proprio nel punto d’incontro fra big data e coinvolgimento individuale,” ha dichiarato Bridget van Kralingen, Senior Vice President, IBM Global Business Services nel comunicato congiunto con cui le due aziende hanno annunciato il lancio delle nuove applicazioni. “La nostra collaborazione unisce l’esperienza nel settore e la posizione di primo piano di IBM nell’enterprise computing alla leggendaria esperienza utente ed eccellenza nel design dei prodotti di Apple, per dare una marcia in più alle performance di una nuova generazione di professionisti aziendali.”

Apple ha affidato a Phil Schiller il proprio commento ufficiale: “È un grande passo per iPhone e iPad nel settore enterprise, e non vediamo l’ora di vedere in quali modi innovativi le aziende sapranno sfruttare i dispositivi iOS sul lavoro. Il mondo aziendale è diventato mobile: Apple e IBM uniscono la migliore tecnologia al mondo e le soluzioni più intelligenti in ambito big data e analytics per aiutare le aziende a ridefinire il modo in cui lavorano.”

Applicazioni IBM MobileFirst

Ed eccole qui, dunque, le nuove applicazioni IBM MobileFirst per iPhone e iPad:

  • Plan Flight (viaggi e trasporti) affronta la spesa principale di tutte le compagnie aeree, il carburante, consentendo ai piloti di consultare in anticipo i programmi e i piani di volo e le liste dell’equipaggio, di riferire al personale di terra eventuali problemi in volo e di prendere decisioni più informate in merito al carburante facoltativo.
  • Passenger+ (viaggi e trasporti) consente all’equipaggio di volo di offrire ai passeggeri un livello senza precedenti di servizi personalizzati direttamente in volo, come per esempio offerte speciali, cambi di prenotazione e informazioni sui bagagli.
  • Advise & Grow (banking e finanza) consente alle banche di stringere rapporti più stretti con le piccole imprese loro clienti, con l’autorizzazione sicura per l’accesso ai profili cliente e ad analisi competitive, l’elaborazione di informazioni derivate dagli analytics di supporto alla formulazione di suggerimenti personalizzati, e transazioni sicure e protette.
  • Trusted Advice (banking e finanza) permette ai consulenti di accedere e gestire il portafoglio clienti, avere una maggiore comprensione tramite efficaci analytics di tipo previsionale – il tutto stando a casa del cliente o in un bar piuttosto che nel proprio ufficio – mantenendo la totale capacità di verificare con sofisticati strumenti di modeling la validità dei consigli dati al cliente fino alla conclusione di transazioni sicure.
  • Retention (assicurazioni) consente agli agenti di accedere ai profili e allo storico dei clienti, incluso il punteggio di ritenzione del rischio basato sugli analytics, di ricevere anche avvisi smart, promemoria e raccomandazioni sui migliori passi successivi da intraprendere, e la possibilità di condurre in modo più agevole le transazioni chiave, come la raccolta di firme elettroniche e la riscossione dei premi.
  • Case Advice (Amministrazione Pubblica) affronta la problematica del carico di lavoro e del supporto per gli assistenti sociali che devono prendere decisioni critiche, valutando una singola famiglia o situazione alla volta, quando operano fuori sede. La soluzione definisce le priorità dei casi sulla base di dati e informazioni basati su analytics in tempo reale, e valuta i rischi basandosi sull’analisi previsionale.
  • Incident Aware (Amministrazione Pubblica) trasforma l’iPhone in uno strumento essenziale per la prevenzione della criminalità, offrendo ai funzionari incaricati dell’applicazione della legge l’accesso in tempo reale a mappe e feed video dei luoghi dove si sono verificati gli eventi, e informazioni sullo stato delle vittime, sul rischio di aggravamento e sullo storico del crimine; offre inoltre una migliorata capacità di chiamare rinforzi e servizi di supporto.
  • Sales Assist (retail) consente ai venditori di accedere ai profili cliente, proporre suggerimenti basati sui precedenti acquisti e sulle scelte attuali, verificare l’inventario, individuare la posizione degli articoli in negozio e spedire fuori gli articoli.
  • Pick & Pack (retail) unisce tecnologia basata sulla proximity e sistemi di inventario back-end per un’evasione degli ordini innovativa.
  • Expert Tech (telecomunicazioni) sfrutta le funzioni native di iOS come FaceTime per offrire un facile accesso alle competenze e ai servizi di localizzazione per l’ottimizzazione dei tragitti, al fine di offrire un servizio on-site superiore, una risoluzione dei problemi più efficace, una produttività maggiore e una migliore soddisfazione dei clienti.

Oltre alle applicazioni, IBM offre ai propri clienti una serie di novità per le piattaforme di gestione interna, tutte finalizzate a rendere più semplice l’accesso ai big data aziendali in mobilità. Fra gli altri “frutti” della collaborazione da segnalare, la possibilità, per le aziende, di accedere al supporto Apple Care per tutti i dispositivi attivati per la forza lavoro. Un vantaggio non da poco per i dipartimenti IT di molte grandi aziende clienti di IBM.