Apple Watch, qualche dettaglio in più dall’app per iPhone

di Giovanni Biasi Commenta

Grazie alla companion app di Apple Watch che sarà disponibile per iPhone, siamo in grado di ottenere qualche dettaglio aggiuntivo sullo smartwatch Apple, sulle notifiche che sarà in grado di inviare, e qualche altra cosa.

applewatchcompanionapp-800x661

L’ultima beta di iOS 8.2 include diversi riferimenti ad una companion app per iPhone che consentirà agli utenti di gestire alcune delle funzionalità di Apple Watch. L’applicazione, a quanto pare, serve per gestire sia le impostazioni del Watch stesso, che delle applicazioni che ci gireranno sopra. Come sappiamo dall’SDK incluso nella prima beta di iOS 8.2, le applicazioni iniziali di Apple Watch saranno estensioni di quelle esistenti per iPhone, e per funzionare saranno dipendenti dallo smartphone Apple. In base a quanto si vede dagli screenshot dell’applicazione in funzione su iPhone, l’Apple Watch sarà in grado di inviare promemoria che vi ricordano di alzarvi nel caso siate rimasti seduti per i primi 50 minuti di un’ora; può inviare aggiornamenti sulle Attività e sugli Obbiettivi raggiunti. 

Inoltre, il dispositivo potrà inviare notifiche per gli “Achievement”, quindi quando migliorerete un vostro record personale, o cose del genere. C’è anche un’opzione per ricevere un riassunto settimanale, che ripercorrerà le attività realizzate durante la settimana.

Oltre a tutti questi avvisi relativi al fitness, all’interno dell’app è presente una sezione che permette di attivare le notifiche push dall’iPhone per timer e sveglie; ricevere una notifica visuale, sotto forma di puntino rosso, sul display di Apple Watch; e specificare acronimi per le diverse città nella sezione relativa ai fusi orari. Tutto questo può essere controllato dall’app Companion (è il suo nome).

C’è inoltre una funzionalità che permette agli utenti di scegliere le cosiddette Complicazioni, ovvero tutti quegli elementi che vengono mostrati sul display e che non riguardano la data corrente. Si può scegliere di mostrare un timer, il tempo atmosferico, l’orario in cui il sole sorge e quello in cui tramonta, e così via.

La companion app, poi, sembrerebbe confermare la presenza di uno storage interno ad Apple Watch, e la possibilità, di conseguenza, di riprodurre brani presenti nel dispositivo.

via | Mac Rumors