Apple Pay è ora attivo su 500 milioni di iPhone

di Redazione Commenta

Con la crescente digitalizzazione dei pagamenti l’e-wallet di Apple sale alla ribalta nel mondo delle transazioni online. Secondo Loup Ventures, a partire da settembre 2020, Apple Pay ha registrato una crescita del 20% nell’adozione del metodo di pagamento elettronico da parte delle banche. Cifre destinate a crescere nel corso del 2021 dal momento che Apple Pay è ora disponibile anche in Messico e il fornitore di servizi israeliano Isarcard ha firmato recentemente un accordo con Apple che permetterà ai titolari della carta in possesso di un iPhone di utilizzare Apple Pay anche in Israele.

Apple Pay continua inoltre a diffondersi nel sistema di trasporto pubblico della città di New York. i viaggiatori alla Penn Station possono utilizzare i loro dispositivi abilitati Apple Pay su ben 18 tornelli delle linee A, C, E, 1, 2, 3, un centro nevralgico di transito, tra i più trafficati del Nord America.

Apple Pay attivo su milioni di iphone

Il quarto studio annuale sulla disponibilità di Apple Pay della società, che esamina la crescita e il tasso di adozione di Apple Pay in tutto il mondo, ha rivelato che Apple Pay è ora attivo su 507 milioni di iPhone a settembre, rispetto ai 441 milioni di settembre 2019. Si tratta di una crescita del 15%, in parte alimentata dall’incremento dei pagamenti contactless durante la pandemia da COVID-19.

Accessibile da qualsiasi dispositivo apple, incluso l’apple watch, l’e-wallet di Apple permette di effettuare acquisti online così come offline in ogni parte del mondo, semplificando notevolmente le procedure di pagamento e rendendo più agevole il passaggio verso un’epoca moderna e sempre più tecnologica. Apple Pay garantisce inoltre la massima sicurezza per ogni tipo transazione, nonché un’alta protezione da frodi e truffe. Per questo motivo moltissimi settori, come casinò online, fornitori di servizi bancari e finanziari, per i quali la sicurezza dell’utente e delle transazioni è una priorità si affidano a questo portafoglio elettronico. Su questa pagina sono elencati i migliori casinò online che utilizzano Apple Pay.

I dati suggeriscono che più della metà degli utenti di iPhone utilizza Apple Pay sul telefono cellulare e che le banche e i rivenditori stanno ora prendendo sul serio la piattaforma di pagamento. Secondo il rapporto, il 40% dei principali rivenditori accetta Apple Pay, mentre il 43% offre Apple Pay come metodo di pagamento all’interno delle proprie app iOS.

Perché Apple Pay è il metodo più sicuro per pagare nei negozi e sui casinò online

Apple Pay è un modo facile, sicuro e privato per gestire le transazioni nei negozi, nelle app, sul web e soprattutto su casinò online. Pensato per garantire il massimo della sicurezza e della privacy, permette di effettuare transazioni in modo più semplice e sicuro rispetto all’uso delle carte di credito. Questo portafoglio elettronico, infatti, non solo protegge le tue transazioni grazie alle funzioni di sicurezza integrate nell’hardware e nel software del tuo dispositivo ma si attiva con estrema facilità, tramite l’inserimento di un codice sul dispositivo o eventualmente con Face ID o Touch ID.

Dopo aver autenticato la transazione, il Secure Element fornisce al terminale di pagamento un numero identificativo collegato al dispositivo e un codice di sicurezza dinamico specifico per la transazione. In tal caso, né Apple né il dispositivo forniscono a terzi il numero effettivo della carta utilizzata per il pagamento. Infine, prima di approvare il pagamento, la banca, l’emittente della carta o la rete di pagamento effettua una verifica delle informazioni di pagamento, controllando che il codice di sicurezza dinamico sia univoco e collegato al dispositivo prestabilito.

I negozi e i casinò online che accettano Apple Pay, dunque, possono essere considerati affidabili e sicuri perché la tecnologia dell’e-Wallet di Apple è progettata per proteggere le informazioni personali degli utenti, eliminando il rischio di frodi, furti di identità digitale e clonazioni di carte di credito. Inoltre, Apple non archivia i dati relativi alle carte di credito, di debito o prepagate. Pertanto, utilizzando Apple Pay sulle piattaforme del gioco tutti i dati identificativi relativi alle transazioni rimangono completamente nascosti e al sicuro da malintenzionati e cyber criminali. Lo scambio di dati avviene esclusivamente tra gli utenti, lo sviluppatore e la banca o l’emittente della carta.

Attualmente, Apple Pay detiene circa il 5% di tutte le transazioni in tutto il mondo, ma se il trend di crescita continua, allora potrebbe raddoppiare la sua portata e l’utilizzo entro i prossimi cinque anni. Anche in Italia, il fenomeno è in costante crescita e, dopo l’adozione da parte di Unicredit, Boon e Carrefour Banca, aumentano anche i punti vendita e le strutture dove è possibile utilizzare questo metodo di pagamento. Quartz ha suggerito che, entro il 2025, la piattaforma di pagamenti NFC di Apple potrebbe diventare un serio rivale di giganti affermati come PayPal, dato che la maggior parte dei consumatori opta per Apple Pay quando si tratta di transazioni online.