Povero Dong Nguyen: un terzo dei nuovi giochi su iOS sono cloni di Flappy Bird

di Giovanni Biasi Commenta

cloni flappy bird

Ricorderete senza alcun dubbio la lunga e colorita vicenda relativa a Flappy Bird, quel gioco dal successo spropositato divenuto ulteriormente celebre per essere stato rimosso dallo stesso suo creatore, il ventinovenne vietnamita Dong Nguyen, perché “dava dipendenza e gli ha rovinato la vita tranquilla che aveva”. Ma speriamo che Nguyen non abbia aperto App Store nelle ultime tre settimane, perché il numero di cloni di Flappy Bird che sta invadendo il catalogo Apple è sconcertante, e siamo dell’idea non ne sia esattamente contentissimo. 

Nell’arco delle 24 ore da ieri a oggi, infatti, sono stati circa 293 i nuovi giochi ad arrivare su iOS. Bene: 95 di questi, circa un terzo, sono cloni di Flappy Bird – questo è quanto emerge dai dati del The Guardian.
E ragazzi, c’è davvero, davvero di tutto. Basta fare un rapido tour in App Store e cercare le parole chiave (basta flappy perché appaiano decine di risultati, ad esempio) per assistere a un tripudio di concept tutti uguali, con unicorni, floppy disk, gatti, mattoni, maiali e un sacco di altre cose al posto del famoso volatile che ben conosciamo.

Tra tutte le copie apparse su App Store, c’è poi stato il caso di un certo Flappy Bee, un clone che utilizzava elementi grafici rubati e l’identico concept di Flappy Bird e che era riuscito a raggiungere in pochissimo tempo la top 5 delle app più popolari del catalogo. Ma Apple ha reagito alla cosa, costringendo il developer a cambiare nome e rimuovere gli elementi grafici usati senza permesso. Questo, secondo lo sviluppatore, ha causato un calo di 300 posizioni, diminuendo di fatto del 99% i download e i guadagni provenienti dal gioco (che, sempre secondo il developer, si sarebbero attestati per un po’ di tempo tra i 10.000 e i 15.000 dollari al giorno).

Visto l’enorme successo di Flappy Bird e tutto il rumore mediatico che si è creato, insomma, dubitiamo di vedere presto la fine di questo fenomeno. Dong Nguyen ha assicurato che non ripubblicherà mai l’originale su App Store, ma che comunque non ha la minima intenzione di smettere di sviluppare e pubblicare nuovi giochi.

via | Mac Rumors