iOS 6: altri aggiornamenti per App Store

di Lorenzo Paletti Commenta

Sapevamo già che la nuova applicazione App Store che sarà rilasciata con iOS 6 questo autunno avrebbe introdotto delle novità, come una nuova interfaccia e la possibilità di effettuare un acquisto senza venire catapultati sulla schermata Home. Ora, con l’ultima beta di iOS 6, Apple mostra il risultato dell’acquisizione di Chomp.

L’App Store ha ricevuto un importante update nelle scorse ore. L’aggiornamento, visibile solo dagli sviluppatori che hanno installato iOS 6 sui loro dispositivi, utilizza un nuovo design basato su schede riassuntive del software, piuttosto che sulla visione a lista che abbiamo già conosciuto sulle precedenti versioni di iOS.

Quando si effettua una ricerca per una applicazione su iPad non viene visualizzata una lista delle app trovate, ma un elenco di schede nelle quali sono mostrati il nome e l’icona dell’applicazione, il voto ricevuto e uno screenshot di anteprima del software. Un nuovo menu permette di scegliere quali applicazioni vedere, indicando ad esempio che il risultato mostri esclusivamente applicazioni a pagamento, piuttosto che applicazioni gratuite. È anche possibile scegliere a quale categoria si vuole che appartengano i risultati, o ordinare le app per data di pubblicazioni piuttosto che per rilevanza. Due bottoni posti nella barra in alto dell’applicazione consentono di scegliere di visualizzare solo le app per iPad o solo le app per iPhone.

Quando una app è selezionata una finestra quadrata compare sullo sfondo, oscurandolo. In questa finestra è possibile acquistare l’app, oppure osservare altri screenshot, leggere le recensioni e la descrizione dell’app, o cercare app legate a quella che si sta visualizzando.

Anche App Store per iPhone ha ricevuto un aggiornamento. Ora le categorie vengono individuate nel menu della ricerca, ed è anche possibile scegliere di cercare solo app per iPad (che una volta acquistate potranno poi essere scaricate gratuitamente su iPad utilizzando lo stesso Apple ID).

Ultima menzione d’onore va alla funzione Genius per le app, che dovrebbe aiutare a trovare app simili a quelle già installate. La feature, che aveva già fatto la sua comparsa su iOS 6, può essere attivata dai menu, ma non è ancora funzionante.

Queste migliorie seguono alcuni aggiornamenti applicati all’algoritmo di ricerca di App Store che Apple ha portato a termine lo scorso mesi. Dovendo fare i conti con la crescente dimensione di App Store, Cupertino ha acquistato la scorsa primavera il servizio di ricerca per app iOS e Android Chomp. Dopo avere rimosso la ricerca per Android dalla pagina Chomp.com, Cupertino sta ora introducendo su App Store le funzioni di ricerca messe a punto dalla compagnia acquisita.

[via]