Apple al lavoro su una serie TV sulla App Economy

di Andrea Corsi 1

Apple sta mostrando un interesse verso le serie TV, che non può non apparire sospetto. Dopo Vital Signs, la notizia di una nuova serie TV in produzione, completamente incentrata sulle app, App Store e la App Economy. Netflix deve tremare?

Secondo recenti indiscrezioni Apple sarebbe al lavoro con Will.i.am e i produttori televisivi Ben Silverman (Jane The Virgin, The Biggest Loser, Marco Polo e Flaked) e Howard T. Owens su una serie TV interamente focalizzata sulle app e sulla App Economy.

Serie TV Apple App Store

Eddy Cue, responsabile del software e dei servizi internet Apple, si è detto al riguardo da sempre affascinato dal mondo che sta dietro App Store, dalla community di sviluppatori e creativi che rendono possibile la creazione di queste cose in grado di rivoluzionare la vita di molte persone nel mondo.

La nuova serie TV, di cui ancora non si conosce pressoché niente (né titolo, né lunghezza episodi, né modalità di distribuzione), dovrebbe essere incentrata proprio su questo: il dietro le quinte della creazione.

Di riflesso, ma non troppo velatamente, il nuovo show – che potrebbe essere pubblicizzato tramite App Store e venir reso disponibile agli utenti tramite app o su iTunes Store, avrà lo scopo di far pubblicità all’ecosistema Apple e portare dalla propria parte un numero ancora maggiore di utenti e sviluppatori.

Per il momento non è ancora chiaro se ciò significherà per Apple una discesa in un campo in cui Netflix regna indiscussa. Le dichiarazioni ufficiali smentiscono, ma l’idea è che Apple stia sondando il terreno, in veste di produttore e distributore di contenuti.

A riprova del forte interesse nel campo una seconda serie TV in cantiere, Vital Signs, che vedrà protagonista il co-fondatore di Beats e dirigente Apple Dr.Dre e sarà usata per promuovere il servizio di streaming musicale Apple Music, nella forma di una semi-biografia drammatica del personaggio.

Serie TV pubblicitarie, se vogliamo, create con lo scopo di promuovere servizi: probabilmente Apple sta per metterci di fronte a qualcosa cui effettivamente nessuno di noi è preparato. Vedremo se riuscirà a stupire di nuovo.

via | MacRumors