Risultati fiscali Apple Q4 2015, si chiude l’anno dei record

di Redazione Commenta

Pochi minuti fa Apple ha pubblicato i risultati finanziari relativi al quarto e ultimo trimestre dell'anno fiscale 2015, che per l'azienda si è concluso con il mese di settembre. E' l'ennesima trimestrale da record, con un fatturato che batte le aspettative. Si chiude un 2015 da sogno. Tim Cook: "è il miglior anno fiscale mai registrato nella storia Apple".

Partiamo subito da tutti i dati principali, in breve. Apple nel Q4 2015 ha registrato un fatturato di 51,5 miliardi, battendo le aspettative di Wall Street. Nel 2014 l’ultima trimestrale dell’anno ammontava a 42,1 miliardi di dollari.
I profitti sono di 11,1 miliardi di dollari, 1,96 per azione, da confrontare con quelli del Q4 2014, che furono di 8,5 miliardi e 1,42$ per azione.
I mercati internazionali in cui Apple è presente hanno contribuito per il 62% del fatturato e il margine lordo, dato che gli analisti attendono sempre con trepidazione, è stato addirittura del 39,9%, contro il 38% del 2014. Nelle contrattazioni after hours la borsa ha reagito bene, e il segno è ampiamente positivo.

q320151

Vendite iPhone, iPad e Mac nel Q4 2015

Gli analisti si aspettavano in questo trimestre vendite di iPhone comprese fra i 45 e i 51 milioni di iPhone. Apple ne ha venduti 48 milioni, piazzandosi a metà della forchetta delle previsioni.
La quota di iPhone venduti nel corso del Q4 rappresenta una crescita del 22% rispetto ad un anno fa.

Gli iPad continuano invece a deludere, in attesa che l’iPad pro, prossimo all’uscita possa cambiare le sorti del tablet Apple.
Nel Q4 2015 Apple ha venduto 9,9 milioni di iPad, che rappresentano un -20% rispetto allo scorso anno.

Brillano ancora i Mac, con 5,7 milioni di unità vendute, un +3 anno su anno che fa segnare comunque un nuovo record assoluto di vendite. A contribuire al record i nuovi modelli, e soprattutto la promozione back to school, come sempre in questo periodo dell’anno.

Sempre brillante la divisione Internet e Servizi del Senior Vice President Eddy Cue, che anche a questo giro ha fatto registrare numeri da record. Una crescita anno su anno del 10% e un fatturato di 5 miliardi di dollari.

Nessun dato specifico, come da attese, per Apple Watch. Il fatturato del prodotto finisce nel calderone degli “altri prodotti e servizi”, che in ogni caso ammonta a 3 miliardi e fa segnare un +61% anno su anno.

apple revenues q42015

Commenti e stime per il Q1 2016 Apple

Nel comunicato ufficiale con cui Apple ha diffuso i numeri dell’ultima trimestrale non manca, come di consueto, il commento entusiasta del CEO Tim Cook:

“L’anno fiscale 2015 è stato l’anno di maggior successo di sempre per Apple, con il fatturato che è cresciuto del 28% fino a quasi 234 miliardi di dollari. Questo successo continuativo è il risultato del nostro impegno nel realizzare i migliori e più innovativi prodotti sulla faccia della Terra, ed è testamento dell’incredibile capacità operativa dei nostri team.
Ci avviciniamo alle festività con la gamma di prodotti più forte di sempre, inclusi iPhone 6s e iPhone 6s Plus, Apple Watch con una nuova fornitura di custodie e cinturini, il nuovo iPad Pro e la nuovissima Apple TV, disponibile dalla prossima settimana.”

 

Luca Maestri, il CFO di Apple, ha specificato in un commento ufficiale che Apple ha riacquistato azioni e pagato dividendi per 17 miliardi durante il trimestre. Il programma di ritorno di capitale è ora a quota 143 miliardi a fronte dei 200 miliardi previsti.

Ecco infine le previsioni per il prossimo trimestre:

  • fatturato compreso fra 75,5  e 77,5 miliardi di dollari
  • margine lordo compreso fra il 39 e il 40 %
  • spese operative comprese fra i 6,3 e i 6,4 miliardi
  • altre entrate ed uscite per 400 milioni di dollari
  • aliquota fiscale del 26,2%

I risultati della trimestrale verranno discussi in diretta streaming audio da Tim Cook e Luca Maestri, che risponderanno alle domande degli analisti finanziari.
Lo streaming si può ascoltare collegandosi alla pagina dedicata del sito Apple per gli investitori. Nel caso  dall’incontro escano spunti e notizie importanti, ve ne daremo conto con articoli dedicati nel corso della mattinata di domani, 28 ottobre.