Q1 2015 Apple | Risultati finanziari

di Redazione Commenta

Apple ha appena pubblicato la prima trimestrale dell’anno fiscale 2015, corrispondente agli ultimi tre mesi del 2014. E’ un Q1 da record assoluto, con un fatturato da capogiro sospinto soprattutto dall’enorme successo di iPhone 6 e iPhone 6 plus in tutto il mondo. Bene anche iPad e Mac.

aapl-apple-risultati-fiscali-150x150Ecco tutti i principali dati finanziari del primo trimestre fiscale del 2015 Apple. Il fatturato del Q1 2015 ammonta a 74,6 miliardi di dollari, mentre nello stesso periodo dell’anno scorso Apple aveva fatturato 57,6 miliardi di dollari. Apple ha registrato profitti nel Q1 2015 pari a 18 miliardi di dollari, vale a dire 3,06 dollari per azione. Nel Q1 2014 i profitti Apple erano di 13,1 miliardi, ovvero 2,07 per azione (con aggiustamento in seguito allo split).

Le vendite sui mercati internazionali hanno contato a questo giro per il 65del fatturato complessivo, mentre il margine operativo lordo – un dato che interessa sempre molto gli analisti – è del 39%, da confrontare con il 37% registrato nel medesimo periodo dello scorso anno.

Vendite di iPhone, iPad, Mac nel Q1 2015 Apple

Le vendite di iPhone sono andate fortissimo, come era lecito aspettarsi durante il periodo delle festività natalizie. iPhone 6 e iPhone 6 Plus fanno la parte del leone, grazie al successo che hanno riscosso a livello globale. Apple è riuscita a garantire una fornitura costante, migliorando ancora una volta i livelli di approvvigionamento rispetto a quanto avvenuto lo scorso anno per iPhone 5S e iPhone 5C.

Ecco i dati di vendita dei maggiori prodotti Apple:

  • iPhone venduti nel Q1 2015: 74,5 milioni. +46% anno su anno.
  • iPad venduti nel Q1 2015: 21,4 milioni. in calo del 18% rispetto al Q1 2014.
  • Mac venduti nel Q1 2015: 5,5 milioni. +14% anno su anno.

Molto bene, ancora una volta, ha fatto anche la divisione Internet Services.
iTunes e affini hanno contribuito a fatturare ben 4,8 miliardi di dollari, +9% rispetto ad un anno fa.

Commenti ufficiali, previsioni per il Q2 2015

Il comunicato ufficiale Apple riporta un commento di Tim Cook. Il CEO è comprensibilmente entusiasta.

“Vogliamo ringraziare i nostri clienti per un trimestre incredibile, che ha visto la domanda per i prodotti Apple crescere fino ai livelli più alti di sempre. Il nostro fatturato è cresciuto del 30% lo scorso anno fino a 74,6 miliardi di dollari e l’abilità esecutiva dei nostri team nel raggiungere questi risultati è stata semplicemente fenomenale”.

Come di consueto tocca a Luca Maestri, il CFO, il compito di illustrare le previsioni per il fatturato della seconda trimestrale 2015, relativa al periodo in corso che si concluderà con il mese di marzo.

  • fatturato compreso fra i 52 e i 55 miliardi
  • margine lordo fra il 38.5 e il 39.5 percento.
  • spese operative fra i 5,4 e i 5,5 miliard
  • altre entrate e uscite per 350 milioni.
  • aliquota fiscale del 26,3%

Stacco dei dividendi, conference call

Apple ha annunciato che la data della prossima tornata di dividendi, di 0,47$ per azione, che saranno staccati agli investitori con azioni Apple in portafoglio in data 9 febbraio 2015, con pagamento effettivo al 12 febbraio.

La conference call per l’annuncio dei risultati è in corso in questo momento. Vi prendono parte Tim Cook, Luca Maestri e ovviamente gli analisti finanziari accreditati. Vedremo se sarà l’occasione buona per sapere qualcosa di più sul lancio, sul prezzo e su altri dettagli dell’Apple Watch (improbabile).

Chi fosse interessato alla conference call può seguirla in diretta audio dalla pagina del sito Apple dedicata agli investitori.