Tutte le novità di OS X Yosemite




Schermata 2014-06-03 alle 17.23.27

Presentato durante la WWDC di ieri sera, OS X Yosemite è l’ultima incarnazione del sistema operativo per Mac sviluppata da Apple. Yosemite arriverà su Mac App Store solo il prossimo autunno, ma la presentazione di ieri sera e il fatto che gli sviluppatori hanno già accesso alla preview dell’OS ci permette di dare un’occhiata alle principali novità in OS X Yosemite.

Interfaccia

Sulle orme di iOS 7, OS X Yosemite è passato ad una nuova interfaccia. Oltre al desing “piatto”, Yosemite recupera altre caratteristiche di iOS 7, come le trasparenze. Le finestre di Yosemite, infatti, saranno traslucide, e permetteranno di vedere le finestre o lo sfondo della Scrivania alle loro spalle.

overview_design_hero




Centro Notifiche

Il centro notifiche è stato ridisegnato per apparire identico a quello di iOS 8. E questo significa non solo una nuova interfaccia grafica, ma anche una pagina per il riassunto della giornata (con appuntamenti, widget per meteo e ora internazionale) e una nuova funzione che consente di aggiungere anche widget di terze parti.

Spotlight

Spotlight è diventato ancora più intelligente. Avviando una ricerca con Spotlight in Yosemite, comparirà automaticamente sulla scrivania una enorme barra di ricerca. Non appena comincerete a digitare il testo della ricerca, Spotlight vi mostrerà risultati non solo dal vostro Mac, ma anche dalla rete (per siti come Wikipedia), permettendovi tra le altre cose di eseguire operazioni ed effettuare conversioni di unità di misura direttamente dalla barra.

iCloud Drive

Avete presente Dropbox e Google Drive? Entrambe i servizi creano una cartella sul vostro computer i cui file sono automaticamente copiati sui server di Dropbox e Google. Lo stesso comincerà a fare Apple anche in Yosemite. Allargando il progetto cominciato con “Documenti in iCloud”, il nuovo servizio iCloud Drive permette non solo di accedere a file condivisi per applicazioni compatibili con iCloud, ma salvare qualsiasi file all’interno della cartella di iCloud.

overview_apps_hero

Mail

La nuova versione di Mail introdotta in Yosemite introduce funzioni che rederanno ancora più rapida la compilazione di una mail. Markup permette di appuntare la fotografia direttamente dall’applicazione, senza dover aprire Anteprima. La stessa funzione permette di compilare documenti in formato PDF.
E se dovrete inviare un file troppo grande per la casella di posta del destinatario, potrete utilizzare un servizio fornito da Apple tramite il quale il vostro allegato sarà caricato su iCloud (e scaricabile dalla rete). Dimensione massima del file: 5GB.

Safari

Safari in Mavericks ha aggiunto una serie di barre laterali e funzioni. Ora Apple sembra avere fatto un passo indietro ed essersi concentrata sull’interfaccia. Il nuovo Safari funziona infatti solo grazie ad una sottile barra che consente di accedere a preferiti, cercare sulla rete e Wikipedia e molto altro.

overview_mac_ios_hero

Continuity

Una delle novità più piacevoli viste ieri sera sul palco della WWDC è Continuity. La funzione permette di condividere le feature di iPhone sui Mac collegati alla stessa rete. Il vostro iPhone è lontano da voi e ricevete una chiamata? Potrete rispondere sul vostro Mac. E potrete anche avviare una nuova telefonata oltre a ricevere e rispondere agli SMS.
AirDrop è finalmente compatibile tra iOS e OS X. Questo significa che potrete inviare file da un computer ad un dispositivo iOS (o viceversa) utilizzando i pulsanti di condivisione delle applicazioni, mentre Handoff vi consentirà di passare da iPhone a iPad a Mac senza sforzo. State scrivendo una mail sul vostro iPhone? Potete completare l’operazione direttamente su Mac, dove comparirà una apposita icona accanto al Mac. La stessa funzione sarà disponibile per Pages, Numbers, Keynote e tutte le altre app che gli sviluppatori vorranno supportare.

Gratis

Dovremo aspettare ancora qualche mese prima di mettere le mani su OS X Yosemite. Se proprio non potete aspettare potete chiedere ad Apple di entrare a far parte del progetto Beta inviando una richiesta con questo modulo. Se invece siete disposti ad aspettare, sappiate che l’attesa verrà ripagata.
Yosemite, infatti, sarà disponibile gratuitamente.