Castlerama, nuova demo per iOS basata sull’Unreal Engine

di Davide Leoni 6

CastleramaEpic ha mostrato, con Epic Citadel ed Infinity Blade, che è possibile creare giochi graficamente strepitosi anche su iOS. L’Unreal Engine è una realtà solida, Gameloft lo userà per dare vita a quattro nuovi titoli ed anche altri developer sono molto interessati al motore di Epic.

Codenrama è uno di questi, il team ha rilasciato da poco una nuova tech demo chiamata Castlerama, ambientata ad Assisi e interamente basata sull’Unreal Engine. Non si tratta di un gioco, ci teniamo a dirlo, ma di una semplice dimostrazione tecnica stile Epic Citadel.

Gli sviluppatori di Castlerama hanno rilasciato alcune dichiarazioni che stanno facendo discutere. Sviluppare questa demo non è stato semplice, i programmatori hanno dovuto tenere conto della diversa potenza degli iDevice, l’app deve girare bene sia sui terminali più vecchi, come iPhone 3GS ed iPad, sia sui dispositivi più recenti come iPhone 4 ed iPad 2. Gli sviluppatori hanno dovuto trovare un compromesso per far funzionare Castlerama su tutti i terminali, il risultato è che l’app gira bene sui nuovi device, sui vecchi modelli invece il gioco impegna al massimo il processore ed occupa tutta la memoria disponibile, tanto che il rischio crash è sempre dietro l’angolo.

In altre parole, su iPhone 4 ed iPad 2 Castlerama funziona senza problemi, ma non sfrutta al massimo le potenzialità di questi due terminali, perchè altrimenti non sarebbe stato possibile far girare l’app su iPhone 3GS ed iPad. E un ulteriore problema in questo senso potrebbe esserci al lancio dell’iPhone 5, visto che Apple sembra intenzionata a mantenere sul mercato il vecchio 3GS come modello entry level. Secondo Codenrama, in futuro ci saranno due versioni di ogni applicazione, una per i terminali più datati e l’altra per i dispositivi più recenti.

Un problema, questo, che in passato ha tagliato le gambe al mercato dei giochi mobile, il business dei giochi per cellulari non è mai decollato veramente proprio a causa della frammentazione del mercato, è vero, i giochi erano sviluppati con uno linguaggio comune (il Java), ma un titolo doveva girare su decine di modelli diversi, con risultati spesso disastrosi.

Io personalmente vi consiglio comunque di provare Castlerama, ho testato l’applicazione su iPod Touch 3G e su iPad, la demo è piuttosto fluida, anche se alcune volte si notano rallentamenti molto vistosi, purtroppo basta pochissimo per farla crashare, questo è un problema non di poco conto, anzi.

  • Matteo

    Provato. Effettivamente crasha spesso sul mio iPod 4g.
    Anche i comandi sono da rivedere: spostarsi in Epic Citadel era molto più semplice.

  • Rnhmjoj

    La memoria è gestita malissimo.
    Non è possibile che vada in crash con 90 MB liberi. Epic citadel girava anche su 3GS senza neanche l’ombra i rallentamenti a 15 fps questa invece è molto meno fluida e instabile.

  • Davide Leoni

    La stabilità in effetti è un problema enorme, però nel complesso su iTouch 3G la demo di mi è sembrata abbastanza fluida, certo molto meno di Epic Citadel.

  • asd

    Ha una bella grafica *per essere un gioco per iOS*, non di certo se intesa in termini generali, perché siamo pressappoco dalle parti di un gioco buono per playstation 2.

  • Pingback: Dream:scape uscirà su App Store il 9 giugno | kimblo Network Magazine()

  • Pingback: Dream:scape uscirà su App Store il 9 giugno | kimblo Network Magazine()