10 Freeware che un Mac user deve assolutamente avere -prima parte

di Michele Milanese Commenta

apple_computer-01.jpg

I vostri amici con Windows ancora vi seccano con la storia che per il sistema delle finestre ci sono più programmi gratuiti? Ora potete farli tacere, perché se è vero che la quantità non è paragonabile, i freeware disponibili per Mac OSX sono tanti e, soprattutto, sono di qualità eccelsa.

Alcuni sono programmi talmente utili o geniali che non si può fare a meno di averli installati sul proprio Mac. Ve ne propongo 10, tra i più conosciuti, in due articoli.

Ovviamente siete liberi di segnalare il vostro freeware indispensabile nei commenti!

64.jpg Quicksilver

Quicksilver è probabilmente il freeware per eccellenza per Mac Os X ed è tanto utile e facile da usare quanto è difficile spiegare cos’è.
Ricade nella categoria dei Launcher, ovvero dei programmi che aiutano a lanciare altri programmi, un po’ come il dock di Mac Os X. Detta in questa maniera può sembrare un software inutile, ma nulla è più sbagliato: Quicksilver è capace di fare praticamente tutto quello che fate voi al computer. Potrete cercare, creare, spostare e cancellare files, fare ricerche su internet, inviare commandi al computer, gestire le applicazioni aperte e molto altro ancora. Il tutto senza staccare le mani dalla tastiera.
Un consiglio? Provatelo: la prima settimana di uso sarà come guidare un’auto col volante a destra. Poi non potrete più farne a meno.
Vi chiederete ogni giorno perché non sia integrato in Mac OsX.

skype_icon.jpg Skype

Mi ami? Ma quanto mi ami? Mi costi? Ma quanto mi costi?
Il costo delle telefonate è stato per quasi cinquant’anni la croce di qualsiasi genitore con figli adolescenti. Ora non più (o per lo meno un po’ meno) perché Skype permette di chiamare gratis da computer a computer ed a un prezzo spesso ridicolo i telefoni di casa. E non dimentichiamoci le chiamate intercontinentali a meno del prezzo di un’urbana!
Skype ha rivoluzionato il mondo del Voip e, non contento, è cresciuto sempre di più, fornendo videochiamate, sms e chat.
Indispensabile sia che abbiate degli amici in Asia sia che abbiate una fidanzata chiacchierona.

images.jpg VLC

Uno dei difetti di Quicktime è che non riesce a leggere nativamente i file .divx, che ormai sono standard anche al di fuori della distribuzione pirata di film.
Sebbene esista il modo di far leggere i .divx a quicktime, il modo più facile e veloce per vedersi i propri files in tranquillità è usare VLC.
Posso essere d’accordo con voi che molti player sono più gradevoli da vedere (e no, Windows Media Player non è tra questi!) ma VLC ha l’enorme vantaggio di essere multipiattaforma, open-source e terribilmente incline ad aprire files che con le altre applicazioni si rifiutano di farlo.
Raramente non riesce a decodificare i files che gli date in pasto, che siano audio o video.

onyx-tiger.png Onyx

Uno dei motivi per la stabilità di Mac Os X è la sua capacità di autoripararsi. Il sistema, infatti, è programmato per eseguire automaticamente degli script di mantenimento per preservare l’integrità del file system.
Tutto ciò sarebbe meraviglioso se, a causa di un retaggio Unix, questi script non fossero eseguiti nei momenti di minor attività della macchina… ovvero alle 3 di notte, quando spesso i nostri computer sono spenti. A causa di ciò può essere che il computer non possa eseguire i propri lavori di automantenimento.
Se avete un cuore verde e non sopportate di dover lasciare acceso il computer tutta la notte o se, più semplicemente, volete avere in mano il controllo della situazione, Onyx è il programma che fa per voi.
Disponibile per diverse versioni di Mac Os X, Onyx è capace di riparare i permessi, eseguire gli script di manutenzione, ripristinare le cache del sistema e vi permette di accedere ad alcune funzioni nascoste del Finder.
Come tutti i programmi di questo tipo è da usare il più spesso possibile, affinché non serva mai sul serio.

10063.png Quinn

Avete aggiornato i permessi? Avete telefonato gratis al vostro capo che è alle Antille mentre voi sgobbate? Non avete più film sul computer da vedere? Allora vi consiglio di usare Quicksilver per lanciare Quinn: ottimo remake dell’inossidabile Tetris.
E se vi sembra che un gioco del genere non possa rientrare a pieno titolo tra i freeware indispensabili non vi resta che scaricarlo e provarlo per pochi minuti. La grafica è curatissima e la possibilità di giocare in rete con i vostri amici lo renderà la star del vostro prossimo LAN Party (ditemi che non fate sul serio i LAN Party, vi prego!).
La classifica online dei migliori giocatori è un invito a rimaner umili, ma sarà difficile staccarsi da Quinn, una volta fatto partire.
Una curiosità: la parola Tetris non viene mai citata nel sito di Quinn o nel gioco. Apparentemente la Tetris company ha abbastanza potere da vietare l’uso del nome, ma non ne ha a sufficienza per evitare che esistano dei cloni così belli da vedere.
Un’ultima nota: Quinn non vi tedierà con ripetitive musichette e potrete godervi il vostro gioco con la colonna sonora che preferite grazie ad iTunes, un’altro freeware notevole.