Tim Cook celebra gli AirPods, definendoli un successo fuori controllo

di Luigi De Girolamo Commenta

Tim Cook celebra gli AirPods, definendoli un successo fuori controllo stando a quanto emerso proprio in questi giorni per Apple. Ecco le ultime

Periodo davvero positivo per Apple che, dopo essersi aggiudicata il primato nella vendita smartphone durante le festività natalizie, si può godere un ulteriore successo proveniente dagli AirPods. I tanto chiacchierati auricolari wireless della casa di Cupertino sono stati davvero molto apprezzati in tutto il mondo, tant’è che addirittura Tim Cook si è sbilanciato definendoli un successo fuori controllo.

Il CEO Apple si è presentato qualche ora fa alla Borsa di New York, una toccata e fuga che però non gli ha impedito di rispondere a qualche domanda riguardante proprio gli auricolari AirPods. Nonostante non siano ancora emersi i numeri di vendite, Tim Cook ha chiaramente evidenziato un successo inaspettato per quest’accessorio Apple durante il periodo di Natale. Molti utenti quindi hanno deciso di regalare o semplicemente di acquistare per sé stessi gli AirPods, tant’è che, stando sempre a quanto detto da Tim Cook, le scorte non durano più di qualche ora sugli scaffali dei vari negozi.

Dalla produzione si arriva immediatamente alla vendita ed in tutto il mondo questi AirPods vanno letteralmente a ruba. Sicuramente bisognerà attendere i numeri reali per capire effettivamente la portata di tale successo, ma se per Tim Cook si parla di situazione fuori controllo significa che davvero tutto fila meglio del previsto. Gli AirPods possono tranquillamente essere considerati una scommessa più che vinta da Apple, all’inizio in molti si erano dimostrati piuttosto scettici a riguardo, ma queste dichiarazioni trionfali lasciano ormai pochi dubbi sul successo degli auricolari wireless di casa Apple.

C’è però anche da dire che stanno emergendo le prime problematiche, a quanto pare alcuni utenti hanno notato che la batteria della custodia tende a scaricarsi prima del previsto, ma sono al momento stati segnalati pochissimi casi.