Qualcomm e Apple, adesso indaga la US International Trade Commission

di Gio Tuzzi Commenta

Qualcomm e Apple

Lo scontro in tribunale che ha coinvolto Qualcoom e Apple prosegue e giunge ad una nuova fase. Da poco, infatti, anche la US International Trade Commission si può dire parte della questione e ha dato conferme ufficiali sull’inizio di una procedura di investigazione. È stata Qualcomm a chiedere l’intervento dell’ITC con la sospensione dell’importazione e correlata vendita di dispositivi iPhone in Nord-America.

Qualcomm e Apple: tutta una questione di componenti…

Il motivo del blocco richiesto da Qualcomm? Apple stava usando in maniera impropria le correlate tecnologie in svariati dispositivi che fanno capo alla famiglia iPhone 7. In questi, infatti, il modem integrato non corrisponde ad un chip Qualcomm, ma è firmato Intel.

Si arriverà ad un punto d’incontro?

A questo punto della contesa, US International Trade Commission dovrà stabilire e rendere nota una scadenza puntuale entro la quale dovranno essere terminate le varie indagini. Da qualche ora, però, è arrivata la notizia che tale procedura dovrà essere completata prima di 45 giorni. Il pericolo per Apple è quello del blocco nella vendita di dispositivi iPhone 7 su cui sono montati i model Intel. Questa novità nella querelle tra i due colossi potrebbe realmente portare ad un’intesa che metta fine alla lite.