Multa dopo la fusione Wind e 3 Italia, ma nessun rimborso per gli utenti iPhone ed iPad

di Gio Tuzzi Commenta

Multa dopo la fusione Wind e 3 Italia, ma nessun rimborso per gli utenti iPhone ed iPad secondo quanto trapelato proprio in questi giorni. Ecco tutti i dettagli

Si parla molto della fusione Wind e 3 Italia in questo periodo, ma il nuovo brand a quanto pare dovrà in primis fronteggiare una multa da oltre 250mila euro a causa delle tariffe fuori mercato imposte dai due operatori con il roaming internazionale.

In tal senso, però, occorrono dei chiarimenti anche per gli utenti iPhone ed iPad. A seguire quanto emerge dalla sentenza che obbliga il nuovo operatore unificato a farsi carico della sanzione in questione:

“Per quanto concerne la trasparenza e la completezza delle informative rese in merito alle novità introdotte in ambito comunitario, la Società [sia Wind sia Tre, ndr] ha omesso di fornire indicazioni esaurienti circa le condizioni giuridiche ed economiche delle tariffe applicate in Unione europea, impedendo agli utenti di compiere scelte contrattuali consapevoli ed economicamente appropriate alle proprie esigenze e non adottando, al contempo, misure di tutela efficaci al fine di compensare gli utenti per gli illegittimi addebiti ricevuti. In considerazione, infine, della vasta platea di utenti coinvolti e del ricavo realizzato dalla Società per i servizi roaming nell’intervallo temporale compreso tra il 1 aprile ed il 30 settembre 2016, la violazione può ritenersi di entità consistente, sotto il profilo del danno cagionato agli utenti, e di durata prolungata”.

Resta il fatto che gli utenti Wind e 3 Italia con iPhone ed iPad, nonostante la sanzione, non riceveranno alcun rimborso per la questione del roaming.