iPhone OS e iPad OS rimarranno divisi fino a settembre?

di Luca Iannario 1

Prendiamo spunto da un paio di articoli interessanti pubblicati sul web per parlare dello sviluppo che Apple sta effettuando per realizzare i prossimi sistemi operativi per iPhone e iPad. Come sappiamo, l’ultima versione per il sistema operativo di iPhone è la 3.1.3 mentre iPad sarà equipaggiato con la versione 3.2. La maggior parte dei cambiamenti effettuati in quest’ultima release sono specifici per il tablet e sono assolutamente necessari per sviluppi futuri.

Una prima cosa che salta all’occhio, confrontando i due OS, è che alcune applicazioni (Borsa, Calcolatrice, Orologio, Meteo) native per iPhone non saranno presenti su iPad. Secondo John Gruber di Daring Fireball, Apple non ha semplicemente potuto creare delle versioni “giganti” di tali applicazioni per eseguirle su iPad non per motivi tecnici, ma per motivi di design. Il problema è che utilizzare la stessa interfaccia grafica adattandola allo schermo da 10 pollici del tablet, pur utilizzando una risoluzione molto alta, crea una strana sensazione. Probabilmente gli ingegneri di Apple sono già al lavoro per implementare delle versioni ridisegnate ad-hoc per iPad e che potrebbero essere presentate con la versione 4.0 dell’OS.

Considerando che per giugno è lecito aspettarsi un nuovo iPhone (probabilmente equipaggiato con OS 4.0), non ha senso per Apple unificare i due sistemi operativi con la versione 4.0, considerando la tabella di marcia attuale; potrebbe non esserci tempo sufficiente. E allora ecco che l’opinione di Jim Dalrymple, risulta essere, anche a mio avviso, più plausibile: iPhone OS e iPad OS saranno unificati con la versione 4.1 (che andrà anche a risolvere eventuali problemi del 4.0), attesa non prima di settembre-ottobre di quest’anno.

Proprio perché iPad non è un iPhone gigante, Gruber ha ragione quando dice che nessuno di noi vorrebbe utilizzare le stesse applicazioni per iPhone su iPad (ovvero una versione ingrandita delle apps per lo smartphone). E’ tutta una questione di design. Per fortuna gli sviluppatori sembrano essere favorevoli a questa linea di pensiero e hanno iniziato la realizzazione di applicazioni native per iPad che sfruttino realmente il display più grande del dispositivo.

[via]

Luca Iannario

Laureato in Ingegneria Informatica presso l'Università degli Studi di Bologna, grande appassionato di tecnologia e geek insaziabile. Ha vissuto in California, dove ha potuto toccare con mano la realtà americana e visitare il campus Apple di Cupertino.

  • Caustic86

    beh, la soluzione più sensata è proprio la dashboard. sarebbe bello se fosse sempre richiamabile, ad esempio con un tasto fisico o una pressione prolungata (o doppio click) del tasto home.. però anche come app nativa potrebbe andare