Google acquista Motorola

di Lorenzo Paletti 17

Con un post sul blog ufficiale della compagnia, Google ha fatto sapere che acquisirà Motorola Mobility. Si tratta di una notizia che giunge come una sorpresa, ed è ufficializzata dal nuovo CEO e co-fondatore della compagnia Larry Page, che scrive: “Il completo impegno di Motorola Mobility per Android ha creato un naturale interesse tra le nostre compagnie. Insieme, creeremo una stupefacente user experience che supercaricherà l’intero ecosistema Android per il beneficio degli utenti, dei partner e degli sviluppatori”.

Il prezzo della transazione è stato fissato a 12,5 miliardi di dollari, ed è stato accettato dai dirigenti di entrambe le aziende lo scorso 12 agosto. Attualmente l’operazione di acquisizione è cosa fatta, e si attendono solamente le conferme degli organi di controllo.

Sanjay Jha, CEO di Motorola Mobility, ha fatto sapere: Questa transazione offre un valore significativo per gli azionisti Motorola Mobility e fornisce nuove opportunità per gli impiegati, i dipendenti e i partner. Abbiamo condiviso con Google una partnership produttiva per far avanzare la piattaforma Android, e ora attraverso questa combinazione saremo in grado di fare ancora di più per innovare e consegnare una incredibile soluzione mobile su tutti i nostri dispositivi mobili.

Google ha confermato che continuerà ad amministrare Motorola come una compagnia separata, ma non c’è dubbio che in queste ore tanto Apple quanto gli altri produttori di smartphone stiano cercando di pensare a quale sarà la prossima mossa da fare.

Con questa acquisizione, Google potrà da ora in poi produrre attraverso Motorola dispositivi integrati con Android che saranno disegnati a pennello sul sistema operativo che li farà funzionare (esattamente come succede ora per iPhone), ma non solo. Sono decenni che Motorola produce e vende telefoni cellulari, e acquistando la compagnia, Google ha anche acquisito i brevetti della stessa. La proprietà intellettuale di Motorola farà comodo quando la concorrenza vorrà fare causa a Mountain View.

Come confermato dallo stesso Page: La nostra acquisizione di Motorola aumenterà la forza e la competitività del nostro portfolio di brevetti, che ci permetterà di proteggere maggiormente Android dalle minacce anticompetitive di Microsoft, Apple e altre compagnie. Si tratta in qualche modo di una sorta di riscatto dal mancato acquisto dei brevetti di Nortel, acquisiti nelle scorse settimane da un consorzio capitanato proprio da Apple e Microsoft.

[via]

Lorenzo Paletti

Fisico per professione, prestigiatore per passione, autore nel tempo libero. Gli piace parlare di sé in terza persona.

  • se Google voleva entrare nel business hardware, come dice @asymco, avrebbe dovuto acquisire HTC. più economica e sicuramente migliore di Motorola Mobility.

    Google acquisisce motorola per una sola ragione: brevetti. Il resto è solo una conseguenza.

    Nokia ne esce vincitrice.

  • laddantel

    sinceramente credevo che fosse uno scherzo!
    ora che ci penso però non mi dispiacerebbe affatto un Motorola fatto a pennello per Android.
    potrebbe dare del filo da torcere all’iPhone e quindi spingere Apple e concorrenza a sfornare novità!
    tutto da guadagnare!

  • Pingback: Shopping di Ferragosto | lupoalberto12's blog()

  • gianodellabella

    complimenti,articolo ben scritto ^^

  • Pingback: Google acquista Motorola: lo xoom diventerà ancora più pericoloso per iPad? | IPad.it()

  • marco

    @ rogerdodgerTM su twitter: non ho capito proprio il significato del tuo post. Htc è una cosa diversa da motorola. Motorola è un marchio mondiale facilmente riconoscibile con in portafoglio molti brevetti da utilizzare contro la crociata anticoncorrenza degli avversari di android. Poi motorola ha sempre fatto telefoni di grandissimo successo di indubbia qualità cosa che con la potenza di Google continuerà a fare.

  • Marcello

    @ marco:
    quella sulla qualità di Motorola era una battuta ironica vero…?!?

  • marco
    nel senso che Google non ha promesso di acquisire MMI per l’hardware. Certo, poi ci farà qualcosa. Ma se non c’erano brevetti di mezzo, non avrebbe mosso un dito.

    La qualità di motorola non è delle più felici.

  • marco

    @ rogerdodgerTM su twitter: evidentemente siete troppo giovani e non ricordate miti cone lo startac o il razr veri campioni mondiali di design e tecnologia.

  • Skillsfactory

    @marco

    Io me li ricordo bene (e qualitativamente non erano niente di che), in ogni caso il mondo va avanti, trent’anni fa il Commodore era un Personal computer veloce…

  • Vito

    gianodellabella wrote:

    complimenti,articolo ben scritto ^^

  • Vito

    @ rogerdodgerTM su twitter:
    Parli di Nokia che morirà insieme a WP7?
    “Google acquisisce motorola per una sola ragione: brevetti. Il resto è solo una conseguenza.” ecco la sola frase sensata nel tuo primo post. Google ha bisogno dei brevetti e basta, motorola morirà.

  • Vito

    marco wrote:

    @ rogerdodgerTM su twitter: non ho capito proprio il significato del tuo post. Htc è una cosa diversa da motorola. Motorola è un marchio mondiale facilmente riconoscibile con in portafoglio molti brevetti da utilizzare contro la crociata anticoncorrenza degli avversari di android. Poi motorola ha sempre fatto telefoni di grandissimo successo di indubbia qualità cosa che con la potenza di Google continuerà a fare.

    Non si vive sugli allori nel mondo della tecnologia ma devi sempre stare al passo con la tecnologia. Nel mondo degli smartphone odierni HTC è un nome più valido e di molto rispetto alla Motorola.
    Se tu guardi le statistiche di vendita avresti saputo che gli smartphone (anche quelli più economici) sono più acquistati in confronto con i telefoni “normali”.

  • Vito

    @ marco:
    Design e tecnologia e basta. Come menu il RAZR è peggio di n mattone. Diciamo la verità. Il mio Sony-Ericsson K750i e molto più intuitivo e immediato.

  • marco

    microsoft si faceva degli scrupoli quando non aveva avversari. Apple questi scrupoli non se li è mai fatti e mira a distruggere ogni cosa che potenzialmente può ostacolarla a colpi di sentenze e accordi indotti dalla sua grande disponibilità economica. Davvero penosa questa azienda che molti definiscono il marchio del mulino bianco. L’innovazione non giustifica questo atteggiamento anche perche tutti innovano, non ho mai visto nessuna azienda che guarda al passato e non al futuro. Però apple deve stare attenta: cosi facendo si crea molti nemici e prima o poi una sentenza potrebbe andarle contro facendo crollare le azioni gonfiate all’inverosimile. Che stia ben attenta.

  • Paolo

    marco wrote:

    Però apple deve stare attenta: cosi facendo si crea molti nemici e prima o poi una sentenza potrebbe andarle contro facendo crollare le azioni gonfiate all’inverosimile. Che stia ben attenta.

    Steve Jobs sta leggendo il tuo post e si è messo a tremare…

  • Luca

    @ laddantel:

    Concordo … Credo che a vincere siano i consumatori e la concorrenza del libero mercato …. Quasi come in Italia … Io volevo un Olivetti phone … Con android :)