Apple Store online e Apple.com ora sono lo stesso sito

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Apple ha aggiornato ieri il proprio sito ufficiale: la nuova versione integra le pagine promozionali dei prodotti allo Store, che adesso è integrato all'interno di Apple.com e non esiste più come sito Web a sé stante. E' l'addio definitivo ai post-it gialli che avvisano dell'aggiornamento dello Store?

Nessuno si aspettava che un cambiamento così repentino avvenisse senza troppa fanfara, e invece eccolo qui: il nuovo sito  Apple.com è online. Non è troppo diverso dalle ultime iterazioni, ma porta con sé una novità fondamentale: l’Apple Store adesso è integrato all’interno di Apple.com. Niente più redirect ad uno store separato, insomma. Tutta la procedura d’acquisto di un prodotto può partire direttamente dalle pagine promozionali e arrivare a conclusione senza soluzione di continuità.

Schermata 2015-08-07 alle 11.13.17

E’ una novità che in tanti si aspettavano e che risolve un problema di user experience ormai annoso. Non aveva molto senso, infatti, che la procedura di acquisto di un prodotto vivesse in un sito totalmente separato da Apple.com, con un proprio storefront e un layout fondamentalmente diverso da quello della home page principale.

La nuova impostazione è resa evidente dalla presenza di una “shopping bag” in alto a destra che rimane fissa in tutte le pagine di Apple.com. La metafora della “borsa della spesa”, usata al posto del carrello, è una scelta curiosa. Nella vita reale una “shopping bag” si usa più che altro per trasportare fuori dal negozio i prodotti acquistati, in questo caso la “shopping bag” virtuale contiene i prodotti ancora da pagare.

Nel caso si vogliano acquistare accessori per uno dei prodotti la procedura adesso è un po’ diversa, forse leggermente meno intuitiva, ma nel complesso più veloce. Bisogna prima scegliere un prodotto di riferimento (Mac, iPhone, iPad) e poi procedere a scorrere la pagina fino al link che rimanda alla pagina degli accessori. Oppure si può utilizzare la ricerca, migliorata sensibilmente rispetto a quella del vecchio Store, che tuttavia non è una soluzione che favorisce l’acquisto “impulsivo” del prodotto — un aspetto da non sottovalutare nell’economia generale di un ecommerce.

“Abbiamo riprogettato Apple.com consapevoli che i nostri clienti vogliono esplorare, cercare e acquistare in un posto solo,” ha detto Apple in un commento rilasciato a TechCrunch. “Il nuovo Apple.com prende il meglio del nostro sito esistente e del nostro store online per dare ai clienti una destinazione semplice per conoscere i prodotti e acquistarli senza navigare su due siti diversi. Abbiamo anche migliorato molte delle caratteristiche del sito per rendere l’esperienza di acquisto più facile che mai per i nostri clienti.”

Ora la domanda rimane una sola: al prossimo lancio di nuovi prodotti non ci saranno più i lunghi “down” prima dell’aggiornamento dello Store oppure rimarrà in manutenzione tutto il sito Apple.com? Lo sapremo, con ogni probabilità, verso la fine di settembre.