Apple avvisa: gli iPhone sbloccati possono diventare inutilizzabili

di Paolo Petrone Commenta

iphone-hack.jpg

Apple mette fine al suo silenzio riguardo lo sblocco dell’iPhone tramite hacking di “terze-parti” con una nota informativa di Lunedì dal contenuto chiarissimo: Gli iPhone sbloccati rischiano di essere inutilizzabili.

Apple avrebbe “scoperto” che molti dei programmi di blocco dell’iPhone disponibili su internet possono causare danni irreparabili al software dell’iPhone, che in questo modo diventerebbe ingestibile, e in modo definitivo, al primo aggiornamento.

Lo sblocco dell’iPhone è un processo che gli hacker hanno sviluppato per permettere al dispositivo di lavorare con una SIM card diversa dall’operatore prestabilito (AT&T negli Stati Uniti, Orange e T-Mobile in Europa). Applicazioni pirata e istruzioni dettagliate di hacker di tutto il mondo sono disponibili su internet da almeno un paio di mesi, e ora chi è stato troppo impaziente potrebbe pentirsene.

Per chiarire ancora meglio il suo messaggio, Apple rincara la dose: “non ripristineremo alla normalità nessun iPhone che sia stato hackerato o sbloccato in alcun modo“.

Il primo indizio che l’azienda di Cupertino avrebbe preso una posizione aggressiva contro questi tentativi di pirateria l’abbiamo avuto la settimana scorsa con la notizia che gli iPhone crackati vengono iscritti nella lista nera di Apple e non possono essere riportati in garanzia neppure dopo un ripristino del firmware alle condizioni originali. Questa informazione faceva seguito all’annuncio nel Regno Unito (annuncio per la verità, scaturito dalle insistenti domande di un reporter) che l’APPLE avrebbe inaugurato un “gioco come col gatto e il topo” con questi pirati informatici.
Aggiungendo: “Non sono sicuro di chi sia il gatto e chi il topo. C’è chi proverà a violare il software, e il nostro lavoro sarà quello di impedirglielo” (“I’m not sure if we are the cat or the mouse. People will try to break in, and it’s our job to stop them breaking in” ).

Come già annunciato (anche da noi) in via non ufficiale chiarisce di nuovo che non sarà responsabile per nessun tipo di danno causato dall’installazione di software modificato di terze parti (e ci mancherebbe altro), e che gli utenti che violeranno la licenza perderanno ogni garanzia.

Apple ha aggiunto che il prossimo software di aggiornamento di iPhone verrà rilasciato la settimana prossima. Questa versione, prevederà la possibilità i utilizzare l’annunciato iTunes Wi-Fi store.