PeerGuardian per LEOPARD e IP-Filters su MAC

di Paolo Petrone Commenta

leopard 3 phoenix

peerguardian leopard iconaNome: PeerGuardian 1.4.3 e 1.5
Categoria: Sicurezza P2P – Licenza: Free
Data di rilascio: 10/11/2007 – Piattaforma: PPC/Intel

Alcuni lettori di TheAppleLounge ci hanno segnalato l’assenza di performabilità di PeerGuardian con Leopard.
Nonostante le versioni di modifica realizzate ad hoc per Leopard da alcuni sviluppatori indipendenti (e riportate in questo nostro vecchio articolo), PeerGuardian 1.4.2 (seppur modificato) effettivamente non effettua alcun blocco in Leopard e in alcuni casi va in crash.

Abbiamo così deciso di approfondire il problema nel tentativo di segnalare a tutti i nostri utenti una guida (aggiornata) per l’uso di PeerGuardian.

La necessità di utilizzo di PeerGuardian 2 nasce nel tentativo di bloccare collegamenti ad indirizzi IP indesiderati (e misconosciuti per l’utente) nel momento dell’utilizzo di alcuni importanti software per il P2P come Transmission.
In realtà problemi analoghi possono sorgere anche con Azureus o con l’utilizzo di aMule. In questi casi però è possibile l’utilizzo di alcuni IP-LOCKER (o filtri IP) già predisposti per i software. Nel caso di Azureus troverete il filtro SAFEPEER nei plugin, nel caso di aMule è possibile utilizzare il filtro IPFILTER.DAT recuperabile nelle sue versioni aggiornate mediante una ricerca su GOOGLE (anche se in realtà lo stesso ipfilter.dat può essere utilizzato anche su Azureus).

Ma la moltitudine di utenti Mac che usa Transmission deve necessariamente installare Peerguardian. A questo indirizzo del forum di PhoenixLabs, trovate l’ultima release di PeerGuardian OSX della serie 1.4.
Si tratta per la precisione della versione 1.4.3 (per scaricare l’applicazione dovrete registrarvi al forum). E’ in fase di realizzazione anche una versione 1.5 che potrete scaricare a questo indirizzo, mentre qui potrete trovare la versione “source” in versione Binary disponibile sia per Mac PPC che per Mac Intel.

In questo articolo concentreremo la nostra attenzione su PeerGuardian 1.4.3 o 1.5, versioni stabili (e funzionanti) del software.

Dovrete installare il pacchetto PeerGuardian.pkg della nuova versione e il filtro degli indirizzi IP avrà inizio.
Vi ricordo come sempre che il software avvia in default due processi già al login di sistema: si tratta di pploader e pplogger (evidenziabili con “Monitoraggio Attività”). L’avvio di PeerGuardian è necessario solo se deciderete di inserire, modificare o cancellare alcune delle vostre liste di “difesa”.

pploader

Giungiamo ora al problema delle liste di difesa. Questo argomento è in realtà molto dibattuto in rete. Poche sono le soluzioni.

La spiegazione è semplice. Il sito Blockdown.org è down da questa estate, mentre l’unica alternativa, Bluetack.co.uk, è in serie difficoltà economiche e, a causa della mancanza di fondi, potrebbe presto chiudere i battenti.

Purtroppo riuscire a trovare delle valide alternative in rete non è facile.
Oltre alle classiche che vi abbiamo già consigliato nel nostro precedente articolo vi consigliamo di aggiungere (una in più o una in meno non vi faranno la differenza) le seguenti:

http://peerguardian.sourceforge.net/lists/ads.php
http://peerguardian.sourceforge.net/lists/edu.php
http://peerguardian.sourceforge.net/lists/p2p.php
http://peerguardian.sourceforge.net/lists/spy.php

O, in alternativa, eliminando il c.d. “corel”:

http://lists1.blocklist.org/level1.7z
http://lists3.blocklist.org/spyware.7z
http://lists3.blocklist.org/ads-trackers-and-bad-pr0n.7z
http://lists3.blocklist.org/edu.7z

Se invece siete alla ricerca di altre blocklists, qui potrete trovare ulteriori liste molto complete di IP-Filters.
Vi ricordo che la differenza non sta tanto in questo o in quell’indirizzo, quanto piuttosto nell’aggiornamento che di questi indirizzi viene eseguito.

E se invece siete un pò inesperti e vi domandate quale sia il significato di protezione delle liste denominate Trojan, Ad-Trackers, Bogon, DShield List, Edu List, Hijacked List, Level1, Leve2, Level3 List etc etc., consiglio di leggervi questa interessante spiegazione fornita in questo thread di P2Pforum.

Per chi ha indicizzato, magari per errore, una nuova lista non funzionante o magari vuole eliminare vecchie liste di IP-Filters, ricordo che nella voce di menu “Lists Manager” dovrete andare in “Edit”, togliere il segno di spunta da “Active” (in altre parole, la lista che vorrete eliminare non dovrà essere attiva) e solo dopo cliccare su “Remove”.

urls

Il forum di Phoenix Labs resta sempre la fonte migliore e più aggiornata per poter trovare risposte ai propri problemi. Tuttavia, vista la continua evoluzione delle liste di IP-Filters, vista la strenua battaglia delle major e – the last but not the least – visto che queste versioni di PeerGuardian sono state modificate appositamente per girare sui sistemi Macintosh e noi Mac-users rimaniamo pur sempre una minoranza nel mondo della rete, non è sempre facile riuscire a trovare delle soluzioni per argomenti così complessi.

Per qualsiasi commento o consiglio che ci possa aiutare a dirimere egregiamente la questione, non dimenticate che qui, su TheAppleLounge, siete sempre i benvenuti.